Ultimo appuntamento della stagione estiva per in occasione dell’Estate Sforzesca la rassegna organizzata dal Comune di Milano sul palco nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco per i milanesi e i turisti in città. Il concerto di giovedì 22 agosto (ore 21.00) è una serata all’insegna del jazz con la Tomelleri Big Jazz Band, la formazione guidata dal polistrumentista Paolo Tomelleri, una delle figure più rappresentative del jazz italiano che ha spesso collaborato anche con laVerdi. Nella classica formazione della Big Band, Paolo Tomelleri ripropone gli arrangiamenti originali del repertorio delle più grandi orchestre di tutti i tempi, con i loro brani più famosi, da Glenn Miller a Benny Goodmnan, da Count Basie a Duke Ellington. Accanto Paolo Tomelleri, sul palco del Castello, anche i 19 componenti della sua Big Band tra cui Emilio Soana alla tromba, Marco Mistrangelo al contrabbasso, Tony Arco alla batteria, Fabrizio Bernasconi al pianoforte e la splendida voce di Celeste Castelnuovo. Il musicista vicentino, e milanese d’adozione da oltre quarant’anni sulla scena nazionale e internazionale, oltre a illustrare la genesi dei vari brani in programma, si regala generosamente al pubblico anche nella sua veste di clarinettista e polistrumentista, per una serata all’insegna della grande musica jazz e dello swing.

 

Programma:

Glenn Miller Moonlight Serenade – In The Mood

Benny Goodman Sing Sing Sing – And The Angels Sing-Let’s Dance-Loch Lomond

Chick Webb A-Tisket A- Tasket

Artie Shaw Any Old Time

Count Basie  Lil’ Darlin –  The Kid From The Red Bank

Duke Ellington Cottontail

Harry James Young Man With A Horn – I Heard That Song Before

Woody Herman Woodchopper’s Ball – Happiness is a Thing Called Joe

 

Biglietti: euro 15.00/10.00 (posto libero non numerato) acquistabili presso Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar – dom, ore 14.30 – 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, oppure alla biglietteria del Castello sforzesco la sera stessa del concerto. 500 posti seduti (non numerati) e circa 1000 posti in piedi.

(Photo credit: Paolo Dalprato)