ibeatipaoli e Lucio Dalla, ‘Siciliano’ (testo)

La lava in fiamme scende la collina Mi lavo i piedi, è domenica mattina Il sole picchia in testa come un assassino La piazza è in festa, la festa del patrono Il mare scuote il letto, è un collare intorno al collo Satelliti nell'aria caduti tutti intorno E tra un rosario e un lutto cittadino