Dodicianni, ‘Dicono che tu’ (testo)

Dicono che tu non ti puoi stupire se la gente fissa quando incroci gli occhi Dicono che tu ti sei perdonata la tua dignità è una voce che rimbalza tra le case e tra le bocche nei bar Dicono che tu quando viene la notte quando lo schermo di spegne non puoi scappare per sempre,