Amadeus: “Nessun tranello a John Travolta”

Last Updated: 8 Febbraio 2024By Tags: ,

Sanremo

“Nessun tranello a John Travolta“. Dopo l’esibizione di ieri sera di Travolta nel ‘Ballo del qua qua’ Amadeus tiene a precisare che “nessun tranello” è stato teso perchè “Travolta era stato avvertito e non è stato costretto a fare nulla. Sapeva esattamente tutto”.  Si è trattato di una gag che “pensavamo potesse funzionare dieci e magari ha funzionato otto. Gli avevamo detto che avremmo voluto giocare con lui e quando è veuto i nostri autori gli hanno raccontato per filo e per segno quello che avrebbe fatto. Tutto quindi molto sereno”.

FIORELLO

Fiorello, sottolinea Amadeus “è il più grande showman che abbiamo e fa parte della storia della comicità e dell’ironia far fare a persone importanti cose che apparentemente non farebbero mai. E’ una cosa che possono fare chiaramenbte poche persone come Fiorello. Lo stesso fanno in America”. Per quanto riguarda il cachet “Travolta ha ricevuto solo un rimborso spese. Essendo in questi giorni in Francia mi ha chiamato dicendomi che gli avrebbe fatto piacere partecipare al Festival”.

LA POLEMICA

“Non vedo tutto questo dramma su John Travolta. Non capisco perchè bisogna sempre trovare delle polemiche. E’ come dire ‘niente di grave, sta andando tutto bene dove possiamo trovare una stronzata che ci fa venire vioglia di polemizzare’? . Questa polemica la posso immaginare se avesse preso 400 mila euro per fare quella cagata lì. Se nel momento non gli piaceva più la gag… non è che è colpa mia perchè gliela avevo spiegata. Evidentemente non se l’è sentita sua, ma non pensiamo che la resposanbilità sia del servizio pubblico. La gente esprime giustamente il proprio parere sul festival, ma cosa ci devo fare? Non si è divertito come pensavamo facesse? Tutto qua. Non mi sembra sia questo il problema del Festival di Sanremo. Mi sembra si stia creando un caso dove un caso non c’è”.

LE SCARPE DI TRAVOLTA

Polemica anche sulla scarpe di John Travolte inevitabilmente inquadrate durante l’esibizione. Scarpe di un brand americano e più volte inquadrate senza che venisse nascosto il logo. Un errore o una dimenticanza  che la dirigenza Rai ammette ma che attribuisce ad un assistente.  che, nella fretta si sarebbe dimenticato di mettere dello di nasconderlo. Una mancanza di prudenza dopo che lo stesso Amadeus e la stessa Rai sono stati multati per una vicenda analoga dello scoso anno e per la quale presenteranno ricorso. Sull’argo,mento è intervenuto lo stesso Direttore intrattenimento Prime Time Marcello Ciannamme: “parliamo di un marchio che nessuno conosce e la performance editoriale aveva come focus inevitabile che le telecamere inquadrassero le gambe e non le scarpe ma che ovviamente sono unite ai piedi. La cosa importante è che non c’è nessun accordo commerciale ma solo un accordo editoriale sulla sua esibizione”.