Sanremo, la diretta della serata

Last Updated: 7 Febbraio 2024By Tags: ,

Sanremo

(di Maria Elena Molteni e Daniele Rossignoli)

ore 02.oo La prima serata del Festival si chiude con la classifica dei Top Five votati dalla sala stampa: 1) Loredana Bertè, 2) angelina Mango, 3) Annalisa, 4) Diodato, 5) Mahmood.

ore 01.45 Gli ultimi tre in gara sono Maninni con ‘spettacolare’, Alfa ‘Vai’ e il Tre che chiude la prima serata con ‘Fragili’

ore 01.26: da Marco Mengoni un tributo a quella che lui chiama una musa e fonte di ispirazione: Anna Marchesini. La imita (molto bene), davanti a un leggio per dire, come avrebbe detto la Marchesini, “…che palle ‘sto Sanremo”.

ore 01.23 Con 28 dischi di platino e 6 dischi d’oro alle spalle per la prima volta al Festival di Sanremo Fred De Palma con ‘Il cielo non ci vuole’

ore 01.17 Da Sanremo Giovani debuttano al Festival ‘I Santi Francesi‘. Alessandro De Santis e Mario Lorenzo Francese cantano ‘L’amore in bocca’

ore 01 12 Rose Villain si presenta con il brano ‘Click boom!

ore 01.04: Dargen D’Amico in abito nero e orsetti marroni al collo e lungo i pantaloni porta la sua ‘Onda Alta’, una promesso di prossima hit. Ma il testo è tutt’altro che leggero:

“Qua abbiamo tutto ma ci manca sentimento
E non riusciamo più a volerci bene
Neanche così, un giovedì, senza un sì, come viene
Come faccio a volere una vita in incognito
Se parlo solo di me?
Se basta un titolo a fare odiare un intero popolo
Non lo conosci Noè?
No eh?
Sta arrivando sta arrivando l’onda alta
Stiamo fermi, non si parla e non si salta”

E nella chiosa della sua esibizione ricorda i bambini che muoiono nel Mediterraneo e stanno vivendo situazioni drammatiche. “La storia  non accetta scena muta. Dio non accetta scena muta. Cessate il fuoco!”.

ore 00.58: l’artista da 1 miliardo di streaming, Gazzelle sul palco sempre in nero ma meno formale con una felpa e rigorosamente occhiali scuri.

ore 00.52: arriva il collettivo di rapper, i BNKR44 con Governo Punk. Energia e colore sul palco.

00.48: Mr Rain inizia l’esibizione al pianoforte per poi sedersi su una delle due altalene che sono state portate in scena per lui. Due Altalene, del resto, è proprio il titolo della sua canzone.

ore 00.37: Renga e Nek sono l’altra coppia di Sanremo, oltre ai Ricchi e Poveri. Interrompono in maniera decisa la successione di neri con due completi ruggine e azzurro.

ore 00.30: tocca a Emma, che si presenta sul palco in grande forma, in un minidress nero. La canzone, Apnea, è la quarta che porta in gara. La annuncia Amadeus dalla Galleria insieme al pubblico.

ore 00.26: i Ricchi e Poveri tornano al Festival di Sanremo dopo 32 anni. Angela e Angelo si presentano sul palco impacchettati in un grande fiocco rosso per cantare ‘Tutta la vita’ scatenando la platea in un ballo contagioso.

ore 00.10 Il Volo con ‘Capolavoro’ cerca una nuovo podio all’Ariston, dopo la vittoria del 2015 con ‘Grande amore’ e la terza posizione del 2019. Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble e Piero Barone vestono Emporio Armani. Rigorosamente nero.

ore 23.55; Marco Mengoni si prende il palco dell’Ariston con un medley dei brani più famosi che si chiudono con ‘L’Essenziale’. Standing ovation del pubblico. Al solo annuncio del tour, ricorda Amadeus, ha venduto 150mila biglietti e raddoppiato la data di San Siro.

ore 23.45: Angelina Mango canta ‘La noia’. Interrompe la successione di look bianchi e neri con un vestito lungo, effetto tattoo sulle braccia e tocchi di verde

ore 23,38: The Kolors con il brano ‘Un ragazzo, una ragazza’. Stasch in completo nero, in bianco gli altri componenti della band. Tutto Emporio Armani

ore 23.30: Collegamento con la Costa Smeralda che saluta Amadeus con un ‘Bentornato nasone’.  Dal palco del beach club Tedua

ore 23.21: per la prima volta a Sanremo nonostante la lunga carriera Alessandra Amoroso con ‘Fino a qui’. Vestita di nero.

ore 23.15: Amadeus si collega con l’Aristonello. O crede di farlo, ma Fiorello è in sala. Seduto tra il pubblico. Racconta della sera precedente, quella della festa con l’allarme bomba: “arrivano i poliziotti con i cani. Panico. Fino a che gli agenti annunciano l’allarme bomba. E tutti tirano un sospiro di sollievo. I cani servivano ad altro….”. Fiorello per un patto non può salire sul palco. ma lo fa. “Ti vedo strano” dice Amadeus. “Sei stranissimo. Non dovevi salire sul palco…”. E infatti è un Fiorello generato con l’intelligenza artificiale. O almeno così sembrerebbe, visto che il ‘vero’ Fiorello si palesa in collegamento video (evidentemente registrato).

ore 23.10: Geolier, in un luccicante completo nero con  canta ‘I p’ me, tu p’ te’. E’ la prima volta del giovane cantautore napoletano all’Ariston.

ore 23.01: L’italiana con il migliore palmares da sempre, per i suoi tifosi è la Tigre delle nevi: Federica Brignone (in nero Emporio Armani) è ospite della prima serata del festival, “Sciare è musica. Strano questo abbinamento”, ricorda Amadeus. Mengoni confessa di non essere mai stato sulla neve. Parla Amadeus, parla Mengoni. A Federica Brignone non resta che presentare Loredana Bertè. Che se non fosse per i capelli blu, anche lei è vestita di bianco e di nero. Esplode l’Ariston sull’esibizione e anche dalla sala stampa si leva l’applauso.

ore 22.58: Amadeus ricorda Toto Cutugno. “Raccontare il Festival è impossibile senza pensare a Toto. Toto amava il Festival e il Festival amava Toto. Noi stasera vogliamo ricordarlo così, con la sua voce accompagnata dalla nostra orchestra con ‘Gli amori’, era il Festival del 1990. Canta Toto Cutugno”.

ore 22.46 – Collegamento con Lazza che sul palco esterno di piazza Colombo ripropone la sua ‘Cenere’ facendo ‘esplodere’ la piazza

ore 22.41: In un completo bianco Diodato con ‘Ti muovi’.

ore 22.38 Il ritorno di Lazza. Anche lui vestito di nero. Bello tornare qui. Un po’ meno ansia perchè non sono in gara”.

Amadeus: “Lui ha il compito di inaugurare il palco esterno. Esci non andare all’Aristonello altrimenti non ne esci più”

ore 22.34: Mahmood vestito di pelle nera con il brano ‘Tuta gold’.

ore 22.21: torna Mengoni sul palco. Con la scopa di Gianni Morandi: “me l’ha consegnata lui dicendo… ‘succedesse mai come lo scorso anno'”. E poi un materassino da spingere eventualmente sotto se qualcuno volesse mai buttarsi. Il retino perché nel 2010 a un certo punto i maestri dell’orchestra si erano un po’ arrabbiati sul verdetto e volessero di nuovo lanciare gli spartiti… Ma anche il telecomando che accende gli applausi del pubblico, “metti caso che il pubblico non dovesse applaudire”. Poi le manette. Perché? “Ci sono cantanti che vengono in coppia. E cantando sempre insieme poi magari qualcuno va via, penso a Bugo e Morgan” dice Mengoni che ammanetta a sé Amadeus. Scendono dal palco e Mengoni presenta il ‘Preserbacino‘ per i baci sulla bocca finti. “Potete baciarvi senza dare scandalo”. Ovviamente le chiavi per aprire le manette non si trovano. Sono in camerino. Ammanettati presentano il prossimo cantante in gara, il nono: Mahmood.

ore 22.06: “Si può morire per avere parcheggiato male un motorino? Giogiò era intervenuto per aiutare un amico. Viveva per la musica e uno dei suoi sogni era di suonare proprio qui. Se non ci fosse stata quella notte maledetta sono sicuro che quel suo sogno si darebbe avverato. Giogiò non è qui, ma la sua anima gentile sì ed è nostro dovere trasformare la sua assenza in una dichiarazione d’amore alla vita”. Amadeus ricorda Giovanbattista Cutolo, che lo scorso anno si sarebbe dovuto esibire proprio con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, E chiama sul palco la mamma. Daniela si rivolge direttamente al figlio. “Tu stasera vivi attraverso la musica che amavi. Questa sera tutta Italia sta ascoltando le note del maestro Giovanbattista Cutolo”. E il corno di Giogiò intona il tema di ‘Maria’ di West Side Story e l’Orchestra di Sanremo suona con lui.

La dedica di Sanremo a Giovanbattista Cutolo

ore 22.01: torna a Sanremo per la sesta volta Annalisa. Total look nero. Canta ‘Sinceramente’.

ore: 21.56: questo non è un collegamento nazionale e nemmeno internazionale, ma comunale. Perché per la prima volta in 74 anni il festival di Sanremo ha il suo Aristonello. Fiorello si presenta con un mantello nero che riporta la scritta: “Ama, pensati libero…. è l’ultimo”. Doveva servire per il finale ma con tutti questi allarmi bomba, ho pensato di farlo subito. Non si sa mai”. “Con Fiorello ho fatto un patto: nel corso delle quattro serate non potrà salire sul palco. Se vuole può fare un giro in platea o galleria, ma sul palco mai, fino alla serata di sabato”

“Mai ti sei reso conto – dice ad Amadeus che ti sei seduto in braccio al direttore di Rai Cinema? Sembravi Rosa Chemical lo scorso anno”.

ore 21.50: tornano i Negramaro a calcare il palco dell’Ariston. E anche il look torna total black. testo e musica di Giuliano Sangiorgi: ‘Ricominciamo tutto’

ore 21.39: per la prima volta in gala Ghali. Cambia il look e il colore. Da total black, a total white a black&white, si passa all’azzurro scintillante

ore 21.34: Irama canta ‘Tu no’. Anche lui accende la platea

ore 21.29: standing ovation per Marco Mengoni. Amadeus: “come se un anno non fosse mai passato”

ore 21.27: Marco Mengoni canta ‘Due vite’, brano vincitore della scorsa edizione del Festival

ore 21.13: entrano i La Sad con ‘Autodistruttivo’.

ore 21.08: Zlatan Ibrahimovic ospite di Sanremo. Parte la gag con Amadeus.

I: Che ci fai tu qui?
A: Io presento il festival.
I: E quanti anni hai?
A: 61
I: Io 42 e ho smesso perché ho ascoltato il mio corpo
A: Pensa che il mio corpo non mi parla da tanto tempo.
A: Mi dici se c’è un motivo per la tua presenza qui?
I: Sì di proteggerti.
A: Da chi?
I: Da te stesso. Ricordi i casini l’anno scorso? Nonostante tutto il teatro è pieno.
I: Allora dimmi, come arrivo lassù al mio posto?
A: Lassù non puoi andare perché è dove si è seduto l’anno scorso il Presidente della Repubblica Mattarella
I: Perché, quanti gol ha fatto?
A: Nonostante tu non sia primo in classifica ti ho riservato un posto in prima fila (questa non l’ha provata me la farà pagare)
I: Ti vedo e ti controllo. Se ti vedo stanco chiamo il cambio perché qui fuori c’è la fila di presentatori”

ore 21.07: applausi per Fiorella Mannoia. Il brano Mariposa accolto con grande trasporto da pubblico

ore 21.03: entra Fiorella Mannoia, di bianco vestita, anche lei. Come Sangiovanni e come il tuxedo di Amadeus.

0re 21.02: gag tra Amadeus e l’Orchestra di Sanremo. Stacchetti non richiesti.

ore 20.57: entra sangiovanni di bianco vestito. ‘Finiscimi’ il suo brano

ore: 20.51: entra Clara (in Giorgio Armani privè). “Tocca a te inaugurare questa 74esima edizione” dice Amadeus. Alla cantautrice, vincitrice di Sanremo Giovani, il compito – difficilissimo – di rompere il ghiaccio. E lo fa alla grande.

ore 20.49: “ringrazio il mio co-co di questa sera. Quello che ha detto è assolutamente vero: “Tra un attimo nulla sarà più come prima”. E come dice il mio amico Jovanotti: “E’ qui la festa?”.

ore 20.45: Accoglienza trionfale per marco Mengoni a Sanremo (tutti gli abiti di Emporio Armani). “Manca pochissimo e poi più nulla sarà come prima. Tra pochissimo ascolteremo le 30 canzoni del festival di Sanremo. Cominceranno a fare parte delle nostre giornate e non potremo farne più a meno. E’ emozionato. Chiede a tutti di prendere un respiro: “Che abbia inizio la 74esima edizione del Festival di Sanremo”.

20.43: La fanfara del Quarto Reggimento dei Carabinieri a Cavallo apre il collegamento ufficiale con il festival.

Nel corso di uno dei (diversi) collegamenti del Tg 1 con Sanremo, Fiorello saluta Sofia Goggia. La campionessa di sci si è infortunata durante gli allenamenti per di Gigante a Ponte di Legno e subito operata. Sul palco dell’Ariston questa sera ci sarà un’altra grandissima dello sci italiano: Federica Brignone.