La street artist Laika dedica un’opera a Ilaria Salis

Last Updated: 21 Febbraio 2024By Tags: ,

Arte

La street artist Laika dedica un’opera a Ilaria Salis. Nella notte a pochi passi dall‘Ambasciata di Ungheria a Roma, è apparso un poster che ritrae l’attivista antifascista, professoressa di Monza, che spezza le catene. Sul suo vestito la scritta ‘Ila resisti’.

LAIKA

“La Salis è detenuta in Ungheria da 11 mesi in condizioni disumane”, sottolinea Laika. Le immagini che abbiamo visto dell’aula di tribunale sembrano arrivare da Teheran, non da un paese dell’Unione Europea.
Neanche Breivik in Norvegia, il terrorista della strage di Utopia che fece il saluto nazista in aula, era legato così”.

“Questa è una violazione dei diritti umani da parte di uno stato membro e non si può rimanere in silenzio, senza far nulla. E’ una dimostrazione di forza di uno stato che tende sempre di più all’autoritarismo e che cancella i diritti”.

ILARIA SALIS

Ilaria Salis, infatti, rischia fino a 24 anni di carcere per l’accusa di tentato omicidio colposo per aver partecipato ad un’aggressione ai danni di alcuni neofascisti durante il raduno del ‘Giorno dell’onore’. “Sono fiera di sostenere Ilaria, da artivista e da antifascista. Questa onda nera che si abbatte sull’Europa -osserva Laika- va fermata. Ilaria va liberata. Subito”.

CHI E’ LAIKA

Laika è una street artist romana, attiva dal 2019. Il nome è un omaggio alla cagnolina Laika, primo essere vivente lanciato nello spazio il 3 novembre del 1957. Dal volto coperto Laika preserva così la sua identità per perimere la propria arte senza filtri. Attraverso poster, adesivi, quadri Laika affronta ogni tipo di tematica in chiave ironica. Tra i numerosi personaggi oggetto delle opere della Street Artist troviamo Daniele De Rossi, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi, Greta Thunberg e Sonia Hang Zhou. E ancora Boris Johnson e Fidel Castro. Suo l’abbraccio tra Giulio Regenio e Patrick Zaki realizzato nel febbraio del 202. Il poster è diventato uno dei simboli della lotta per la libertà dello studente egiziano.