La musica scende in campo per l’ambiente a Milano. In occasione del festival Green&Blue dal 6 all’8 giugno (a Roma il 5 giugno), tanti gli artisti che saliranno sul palco allestito alla BAM-Biblioteca degli Alberi di Milano, polmone verde di Porta Volta, sotto le torri di Unicredit, Coima e Unipol, proprio accanto alla Fondazione Catella. A ingresso libero, il 7 sera (20.30) aprono le danze Blindur, al secolo di Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e producer napoletano, che si ispira alla musica folk e post rock. Poi Lepre, all’anagrafe Lorenzo Lemme, che è un cantante, batterista, percussionista e rumorista, che sta portando in giro per l’Italia il suo disco d’esordio ‘Malato’. A seguire Anna Favella, Clara, e la giovane Olly che ha debuttato quest’anno sul palco di Sanremo.

Dopo il successo di Amundsen, ultimo album, ecco Leo Pari, uno dei più interessanti cantautori del momento. Molte le collaborazioni all’attivo: Thegiornalisti, Simone Cristicchi, Roberto Angelini, Tommaso Paradiso, Roy Paci,Tommaso Colliva, Niccolò Fabi e Gazzelle. Quindi la comicità di Paolo Hendel che passerà il microfono ai vincitori di X Facotor della passata edizione: I Santi Francesi. Di nuovo un momento di divertimento e leggerezza con l’ironia de Il Milanese Imbruttito. Chiudono la serata, Michele Bravi, Levante, Tommaso Paradiso.

La serata successiva, 8 giugno, arrivano Federica Abbate, autrice, tra l’altro di ‘Roma-Bangkok’, ‘Nessun grado di separazione’, portato a Sanremo da Francesca Michielin e scritto con la stessa Michielin Cheope e Fabio Gargiulo, ‘L’amore eternit’, interpretato da Fedez e Noemi). E poi Erio, Oblivion, LifeGate Way, Tropea, Giuse The Lizia, Punkreas, Venerus. A chiudere i Coma Cose, reduci dal successo che la loro ‘L’addio’ ha ottenuto a Sanremo, che porteranno la loro musica tra elettronica, pop e rock.