È un omaggio a Pietro Garinei e alla ditta Garinei e Giovannini, la nuova messa in scena, firmata da Luigi Russo, della commedia degli equivoci ‘Se devi dire una bugia dilla grossa’ sul palco del Teatro Duse di Bologna dal 20 al 22 gennaio (venerdì e sabato alle 21, domenica alle ore 16). Lo spettacolo, scritto dal drammaturgo britannico Ray Cooney e presentato nella versione italiana rinfrescata e attualizzata da Iaia Fiastri con la regia originale di Garinei, vede protagonisti Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Paola Quattrini, impegnata per la terza volta nel ruolo di Natalia, moglie dell’onorevole De Mitri. Il cast comprende anche Nini Salerno, Cristina Fondi, Sebastiano Colla, Marco Todisco, Ilaria Canalini e Sara Adami, nel ruolo dell’affascinante Susanna Rolandi già interpretata da Gloria Guida, Anna Falchi e Paola Barale.

A trentasette anni dalla prima rappresentazione italiana del 1986 e dopo l’ultima edizione del 2000 portata in scena per festeggiare i cento anni dalla nascita di Pietro Garinei, Ginevra Media Production diretta da Gianluca Ramazzotti presenta, dunque, questo nuovo allestimento interamente ispirato a quello originale. Al centro della scena, infatti, ci sarà il famoso girevole ideato da Terry Parsons e ripreso da Marco Pupin che rappresenta, di volta in volta, la hall dell’albergo e le due camere da letto dove si svolge la vicenda del ministro del fantomatico Governo De Mitri. Il politico vorrebbe intrattenere relazioni extra coniugali con un’esponente femminile dell’opposizione, ma ciò solleverà una serie di esilaranti equivoci e momenti di pura comicità.