Si intitola ‘Materia (Pelle)’ il nuovo album di Marco Mengoni, disponibile da domani, venerdì 7 ottobre per Epic Records Italy/Sony Music Italy, che arriva a meno di un anno da ‘Materia (Terra)’, pubblicato lo scorso mese di dicembre. In concomitanza con l’uscita di ‘Materia (Pelle)’ è partito anche il tour nei palazzetti di Marco Mengoni che proprio in occasione della prima tappa milanese annuncia il grande ritorno negli stadi con #MarcoNegliStadi che lo porterà a Padova (20 giugno), a Salerno (24 giugno), a Bari (28 giugno), a Bologna (1 luglio) e a Torino (5 luglio).

‘Materia (Pelle)’ è il proseguimento del progetto musicale ‘Materia’, un percorso in tre album iniziato con ‘Materia (Terra)’, per mostrare tre anime differenti, ma complementari, che uniscono le origini musicali di Mengoni, le sue ricerche sonore e la sua attenzione verso la contemporaneità. Tre album che, in tre mondi sonori differenti, rappresentano e raccontano la sua unicità musicale, attraverso la narrazione di ciò che per lui è importante. Dopo aver raccontato le proprie radici, con questo nuovo capitolo ‘Materia (Pelle)’, il cantautore presenta le sue ricerche musicali e le contaminazioni che da sempre lo attraggono, che si fondono creando sempre qualcosa di nuovo. ‘Materia (Pelle)’ porta dentro di sé un messaggio di apertura: nella musica non possono esistere confini e barriere.

Un disco corale che si è arricchito di elementi presi, ascoltati e guardati da culture musicali diverse: “Per me incontrare e approfondire cose nuove, che non conosco dalla nascita -osserva Mengoni- è nutrimento, è arricchimento”. Durante il percorso di scrittura di ‘Materia (Pelle)’, come raccontato all’interno del booklet, Mengoni, un po’ per curiosità e un po’ per gioco, si è sottoposto ad un test del DNA per conoscere tutte le etnie presenti in lui. Il test ha confermato la direzione che Marco aveva scelto per ‘Materia (Pelle)’, infatti, come lui come lui stesso racconta: “questo disco è solo per il 35% italiano, l’altro 65% è contaminato dal resto del mondo”.

Con ‘Materia (Pelle)’ Mengoni vuole raccontare e celebrare il valore della complessità e la diversità che si nutre di mix e suoni presi da tutto il mondo che si sposano con atmosfere apparentemente lontane: dall’urban all’elettronica, il clubbing e il pop anche più tradizionale. Un album di ricerca e di collaborazione, un lavoro realizzato con attenzione interpellando esperti di sonorità provenienti da tutto il mondo, per approfondire e farsi attraversare dalla diversità per arricchirsi, conoscere e capire nuove culture, facendole penetrare nel tessuto della nostra pelle in modo che lascino un segno in noi. In questo secondo tassello del progetto ‘Materia’, la Pelle ha un ruolo centrale: è contatto, sensorialità e istinto. La pelle è composta da molecole e atomi, ha un odore e una storia che comprende tutto il nostro vissuto.

“La nostra pelle -osserva Mengoni- non è mai uguale a ieri e domani sarà già diversa, muta di colore, di forma, si arricchisce di rughe, di esperienza, di tagli, del peso della gravità, vive. La pelle di una persona è in grado di raccontarne la storia perché porta su di sé il passaggio del tempo, le cicatrici, le esperienze che ci hanno cambiato o meno. In sintesi, la pelle è la memoria della nostra storia. La scelta di intitolare l’album in questo modo è un riferimento anche ai cambiamenti e alla volontà di accettarli e considerarli parte integrante del percorso di crescita di ognuno di noi, positivi o negativi che siano”.

Nasce da queste riflessioni ‘Materia (Pelle)’, che si sviluppa lungo 13 tracce (15 nella versione CD). “Ogni brano di ‘Materia (Pelle)’ -spiega Mengoni- è composto da tante schegge con riflessi differenti che si incontrano e si uniscono per creare qualcosa di nuovo, senza appartenere a nessuna categoria, a nessun genere, senza fissarsi in un luogo preciso, ma che maturano, evolvono e si arricchiscono”. La direzione artistica di ‘Materia (Pelle)’ è di Marco Mengoni con Giovanni Pallotti. Marco Mengoni inoltre ha curato personalmente le produzioni e gli arrangiamenti vocali. Mix e master di Andrea Suriani, uno dei più affermati fonici di studio e live. ‘Materia (Pelle)’ sarà disponibile in digitale, in formato CD, in versione vinile LP Black 180gr e in versione cofanetto CD con ‘Materia (Pelle)’ e ‘Materia (Terra)’ Greenbox 100% Plastic Free. Con il progetto ‘Materia (Pelle)’ prosegue l’impegno di Marco Mengoni per sensibilizzare contro l’uso di plastica monouso tanto da scegliere come packaging nuovamente un greenbox 100% plastic free, con carta proveniente da una filiera di approvvigionamento gestita in modo responsabile (con certificazione FSC).