‘Respiro è il primo album solista di Maurizio Carucci, in uscita venerdì 1 aprile per Capitol Records Italy/Universal Music. L’album è lo specchio delle anime dell’artista, anticipato dal podcast ‘Vado a trovare mio padre’, il racconto di un viaggio racconto della in bicicletta premiato come Miglior podcast design degli Italian Podcast Awards by Tlon. L’album è composto da sei tappe musicali: ‘Fauno’, ‘Sto bene’, ‘Silenzio’, ‘Paura’, ‘Origini’ e ‘Metà mattina’.

‘Respiro’ verrà presentato per la prima volta dal vivo domenica 3 aprile all’Apollo Club di Milano nella serata di Spaghetti Unplugged e qualche giorno dopo, martedì 5 aprile, ai Giardini Luzzati di Genova.

Questo album -spiega l’artista- è tutto ciò che le mie mani, le mie orecchie e i miei occhi hanno raccolto negli ultimi anni. Ho scritto un album da solo per capire meglio forse chi sono, a che punto mi trovo e se c’è ancora vita dentro di me. In questo album ho scritto tutto, senza limiti, senza paure. ‘Respiro’ -prosegue- è una possibilità, uno spazio vuoto, un deserto per ridisegnare il paesaggio intorno a noi, le nostre priorità, i nostri sogni. Una fessura da cui uscire ogni volta in cui ne sentiamo il bisogno, uscire e tornare, sempre”.

“Oltre la tridimensionalità e la robotica, più avanti di tutti i computer messi insieme, e di qualsiasi opera figlia dell’ingegno umano -spiega Carucci- esiste una creatura senza corpo e senza forma che vive solo se crediamo in lei, se la coinvolgiamo nella nostra esperienza sulla terra. Portiamocela appresso in ogni momento questa occasione, come fosse un’aura, una porta immaginaria. Un respiro”.

Credit Photo: Martina Panarese