(di Daniele Rossignoli) “Il 2022 è nostro, sarà l’anno del cambiamento”. Con quella spavalderia tutta giovanile, come è giusto che sia per dei ragazzi di 18/20 anni, gli SixOneSix puntano a consolidare quel successo e quella visibilità raggiunti dopo la loro partecipazione ad ‘Amici’ di Maria De Filippi. Ma a lanciare S4D, Wordy, Chigga e Juice sono state sopratutto le loro esibizioni su TikTok con il brano ‘4 The Fam’ con oltre 40 milioni di video. “Ci siamo conosciuti da piccoli, in una palestra di ballo e nel giugno del 2016 (e per questo ci chiamiamo SixOneSix, cioè sei sedici) -spiegano intervistati da IlMohicano- abbiamo iniziato a mettere su TikTok le nostre esibizioni, quasi per gioco. All’inizio era solo un ballo al quale, poi, abbiamo aggiunto della musica. Essere ballerini prima che cantanti ci ha influenzato dal punto di vista del sound”, osserva la giovane band.

In questi giorni la band ha pubblicato un nuovo singolo, ‘Spot’ (feat. KiddChicco) che presenta una nuova sfumatura musicale rispetto ai brani pubblicati precedentemente. Gli accordi malinconici sono accompagnati da una drum forte, che assume un ritmo energico, e da un testo con forte impatto emotivo. L’obiettivo del brano è di invogliare i giovani a vivere i momenti negativi come motivazione per migliorarsi e andare avanti con maggiore forza e consapevolezza. “Noi – osservano- siamo sempre più determinati. ‘Amici’ ci ha dato quella visibilità che ci serviva per portare avanti il nostro progetto. Progetto che consiste nel portare avanti canto e ballo insieme, cambiando un po’ la mentalità di chi ritiene che le due cose non possano andare insieme. Crediamo in questo progetto -aggiungono- e la nostra determinazione deve essere presa ad esempio da tutti i ragazzi che hanno dei progetti. Nonostante le difficoltà bisogna sempre credere nei propri sogni. Se, come noi, hai un sogno, con impegno e costanza lo puoi realizzare. La chiave del nostro futuro non va ricercata -sottolinea la band- perchè ognuno di noi ce l’ha in tasca: basta solo saperla usare, tutti la possono usare”.

La vera esplosione su TikTok gli SixOneSix l’hanno raggiunta durante il primo lockdown: “contrariamente a quanto si possa pensare -spiegano- non lo abbiamo vissutio male, anzi, per certi versi, ci ha agevolato. Sarebbe una bugia dire che non l’abbiamo sofferto perchè noi ragazzi siamo quelli che l’anno sofferto di più -aggiungono- ma durante la prima quarabntena ci siamo chiusi in studio a lavorare e abbiamo ralizzato parecchi pezzi, pronti per uscire. Abbiamo nel cassetto talmente tanti brani -che potremmo realizzare un paio di album anche se per adesso -concludono- è prematuro pensarci. Più avanti ci concentreremo su quale pezzo far uscire dopo ‘Spot'”.