“In questo momento alla Scala abbiamo ‘La dama di picche’, che è diretta dal maestro Valery Gergiev, di cui rispetto certamente il tenore culturale ma che ha più volte dichiarato la sua vicinanza a Putin. Ora, d’accordo con il sovraintendente, gli abbiamo chiesto di prendere una posizione precisa contro questa invasione e nel caso in cui non lo facesse siamo costretti a rinunciare allasua  collaborazione”. E’ quanto ha affermato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, chiedendo un passo indietro a Giergev dopo l’invasione sovietica in Ucraina.

“E’ chiaro che la cultura può andare su altri piani -ha aggiunto Sala- ma di fronte a situazioni così chiare bisogna intervenire. Quindi se il maestro Gergiev non prenderà una posizione contro l’invasione, per ‘La dama di picche’ e le altre rappresentazioni si troverà un altro maestro e saremo costretti a interrompere questa collaborazione”.