(di Daniele Rossignoli) Una donna, il prossimo anno, alla conduzione del Festival di Sanremo? Sull’argomento è intervenuta Drusilla Foer che questa sera affiancherà Amadeus sul palco dell’Ariston, nella conduzione della seconda serata. “Sarebbe molto ganzo, sarebbe molto carino, sarebbe un passo in avanti”, ha sottolineato l’attrice “ammesso che questa probabile signora sia brava nel farlo perchè io sono per la meritocrazia prima di tutto. E’ chiaro -ha aggiunto nel corso della conferenza stampa di presentazione della terza serata del festival- che certi lavori sono fatti da più tempo dagli uomini e quindi le donne devono guadanare terreno. A me piacerebbe anche un papato donna, ma forse io vado oltre. Sarebbe interessante avere un punto di vista femminile sulla musica e finalmente sarebbe anche interessante avere dodici vallettoni belli sul palco”.

Da parte sua Amadeus ha ricordato di aver già proposto che il prossimo anno ci siano solo donne a condurre il Festival “e da fruitore -ha sottolineato- sarei più che favorevole.  Dal primo anno credo di aver portato sul palco più di venti donne e ognuna di loro ha raccontato qualcosa, portando molto al Festival di Sanremo e di questo -ha concluso- ne vado fiero”.