(di Daniele Rossignoli) “Non giro nel backstage del festival distribuendo canne e mi spiace per questa polemica”. Ornella Muti, co-conduttrice con Amadeus della prima serata del Festival di Sanremo, nel corso della consueta conferenza stampa ha replicato così a chi, nei giorni scorsi, l’aveva messa sotto accusa per aver postato alcune foto che la ritraevano con un ciondolo rappresentante la cannabis. “Quando parlo di cannabis – sott0linea- mi riferisco al suo uso terapeutico e non all’abuso di sostanze. Spesso la cannabis viene erroneamente associata alla ‘canna’, ma non è così”.

“Io mi curo omeopaticamente ed è una mia scelta – spiega l’attrice – ma per questo ci sono persone più giuste di me che possono parlare di questi temi, dell’uso della cannabis per i bambini epilettici, per le persone malate. La cannabis è una pianta che dà olii, estratti, è una scelta del paziente se usarla o no. Mia mamma -ricorda- ha avuto anni difficili prima di morire e non sono riuscita a dargliela, ho dovuto rimpinzarla di psicofarmaci che annebbiano la coscienza e l’ho persa senza poterle dire ciao perché non mi riconosceva più. Ognuno deve poter fare quello che si sente -conclude-  io mi sento bene così e mi spiace che venga tutto confuso”.