Scongiurato il rischio di esclusione per Gianni Morandi dal prossimo Festival di Sanremo. La Rai, in un comunicato diramato in giornata ha parlato di “diffusione involontaria del brano” e di un “inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra” che lo ha portato a diffondere su Facebook, inavvertitamente “il backstage che stava vedendo privatamente” del brano ‘Apri tutte le porte’, scritto da Jovanotti che Morandi porterà sul palco del Teatro Ariston. “Non si ritiene di dover escludere la suddetta canzone -si legge nella nota della Rai- perché si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell’incidente occorsogli alcuni mesi fa… L’impedimento al movimento della mano ha determinato l’errore per cui Morandi ha messo in rete il backstage che stava vedendo privatamente. Morandi non è mai ricorso a social media manager per la gestione del suo profilo Facebook e ha quindi commesso l’errore tecnico sopra menzionato. Restano quindi in gara la canzone e l’artista Morandi”.

“Questa volta l’ho fatta grossa”, ha subito commentato Gianni Morandi una volta resosi conto della ‘gaffe’ tecnologica che l’ha visto protagonista: “Sono affranto, dispiaciuto e mi scuso moltissimo con la Rai con la direzione artistica del Festival, con la mia casa discografica, con i musicisti, con il produttore Mousse T, con Jovanotti e con tutte le persone che stanno lavorando a questo progetto. Forse -ha osservato Morandi- da oggi è meglio che dei social se ne occupi Anna”.

Credit Photo: Angelo Trani