‘Morsi’ è il nuovo singolo dei Cosmetic, il secondo che anticipa l’uscita del prossimo album della band riminese. “In una mattinata nuvolosa di dicembre, in mezz’ora, alla guida di un furgonato -spiegano i Cosmetic- è uscito questo testo che dipinge tutta la voglia della nostra generazione di spaccare in due i percorsi obbligati creati dai nostri genitori e di ricominciare da capo, rifacendo le cose a modo nostro, ora che siamo genitori a nostra volta”.

Prosegue la scelta di non affidarsi alle chitarre come mezzo comunicativo, il pianoforte suonato da Bart e i droni di chitarra e di synth di Straccia dicono le stesse cose di sempre, ma parlando un’altra lingua. Come in ‘La luce accesa’, il precedente singolo, la band sperimenta lontana dalla via più facile, dai sentieri già tracciati, anche se rimane evidente il loro songwriting. Il brano è poi definitivamente diventato ‘Morsi’ grazie agli interventi di VRCVS su praticamente tutte le parti della canzone. VRCVS è il progetto di sperimentazione elettronica di Filippo Rieder, già batterista con Fine Before You Came, e nel brano la sua mano compare nelle parti di synth, modulari e non. Le atmosfere particolarmente sospese e “spacey” del brano hanno mosso entrambe le parti: non si avverte infatti dove finiscano le tracce stese dai Cosmetic e dove comincino i synth di VRCVS.