Questa mattina dentro nello specchio
Ho visto un viso che sembrava il mio
La sua bocca è un frutto rosso
In testa i sogni che facevo anche io
Avrà vent’anni e gli occhi come stelle
E tutto il tempo non le basterà
Mi dice libera e incosciente
“Voglio imparare ad andare a modo mio”
Io dico “Ehi Lo sai che il mondo è
un’acqua alta pronta  a trascinarti via
Di mille amori un giro tondo
Fugge il cuore che non ha poesia
La vita è un gioco ad inseguire il vento
il miele è poco e poco basterà
una discesa e una salita
un mondo di felicidade
Tu sei me io sono te
E ho visto quasi tutto quasi niente
Cosa di me conosco veramente?
Tu sei me io sono te
E questa vita che ci gira intorno
Basta lasciarsi portare fino in fondo
Leggo ogni pagina dei tuoi occhi
E penso “Che dolce pazzia”
Se scoprirai l’amore un giorno
Sarai sola amica mia
Io quel silenzio dove ti nascondi
Sai a memoria quello che dirai
“Leggera come una bambina
Sono più libera che mai”
Tu sei me io sono te
E ho visto quasi tutto quasi niente
Cosa di me conosco veramente?
Tu sei me io sono te
E questa vita che ci gira intorno
Basta lasciarsi portare fino in fondo
Siamo due case due mani un vestito di seta
E filastrocche di bambini un giro a mosca ceca
E siamo un canto sottile una pagina bianca
Diverse ed uguali come due gocce d’acqua
E siamo pane e farina e un pizzico di sale
Due pesci d’Aprile, alberi di Natale
E siamo pazze e felici isole controvento
Un treno che passa da qui
Tu sei me io sono te
E ho visto quasi tutto quasi niente
Cosa di me conosco veramente?
Tu sei me io sono te
E questa vita che ci gira intorno
Basta lasciarsi portare fino in fondo