‘Che ci trovavo in te’ è il nuovo singolo di Lorenzo Sbarbati, una canzone fortemente autoironica che racconta di una serie di desideri e progetti a due nutriti da uno solo, un calvario che assume la forma del climax, anche armonico e dinamico e che si risolve con una ‘tragedia immane’ per lo sfortunato nuovo spasimante dell’ex fiamma. La produzione, curata da Ivan Amatucci, è un perfetto connubio di chitarre e percussioni acustiche affiancate da casse e bassi elettronici campionati, con chitarre elettriche libere di fraseggiare negli spazi in cui il brano respira.

Dopo ‘Cose che non so’ e ‘Che ci trovavo in te’, Lorenzo Sbarbati ha annunciato che questo sarà l’ultimo singolo prima dell’uscita di un concept album proprio sul tema del dubbio, che raccoglierà i singoli usciti e che sarà promosso e sponsorizzato da Bologna Città della Musica UNESCO, in seguito all’assegnazione del premio ‘Nuove produzioni musicali’ a Sbarbati e Amatucci.