‘Amadeus Ter’ anche per Sanremo Giovani con una formula completamente rinnovata per l’edizione 2021.
Tra le principali novità: l’eliminazione della categoria Nuove Proposte nel Festival di febbraio, garantendo così l’accesso diretto nella gara dei Campioni ai 2 artisti vincitori di Sanremo Giovani (serata finale mercoledì 15 dicembre); una ulteriore riduzione della fascia di età per partecipare a Sanremo Giovani: gli artisti dovranno aver fra i 16 e i 29 anni di età, alla data dell’1 gennaio 2022; i 30 artisti selezionati che accederanno alle audizioni dal vivo dovranno proporre alla Commissione Musicale due brani inediti, uno per Sanremo Giovani, mentre il secondo sarà presentato – in caso di vittoria – a febbraio nella 72ª edizione del Festival di Sanremo.
I 12 finalisti di Sanremo Giovani (mercoledì 15 dicembre, dal Teatro del Casinò di Sanremo, in diretta su Rai1) dovranno prima superare una serie di passaggi e di ‘esami’. Il primo step vedrà il Direttore Artistico e la Commissione Musicale da lui presieduta impegnati prima nell’ascolto di tutti i brani in regola con i requisiti di partecipazione, poi nella scelta dei 30 artisti che si esibiranno nelle audizioni dal vivo nella Sala A di via Asiago. In questa fase saranno selezionati 8 dei 12 finalisti di Sanremo Giovani. Gli altri quattro artisti che andranno a comporre il parterre della finalissima di dicembre saranno scelti, sempre dalla Commissione musicale, tra i vincitori del contest Area Sanremo.
“Sarà anche quest’anno una bella sfida e anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti – commenta soddisfatto Amadeus – da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani”.