Sabato prossimo, 11 settembre, si apre a tutti i bambini e alle loro famiglie un nuovo mondo di Antoniano pensato appositamente per loro, per affiancarli e sostenerli nella loro crescita: ‘Casa Zecchino – Liberi di sbagliare’. L’esperienza di Zecchino d’Oro e quella del Centro Terapeutico di Antoniano nell’accompagnare i bambini e le loro famiglie nel loro percorso di sviluppo sociale e cognitivo si uniscono per dare vita ad un nuovo mondo in cui bambini e genitori possano crescere insieme attraverso musica, arte e teatro. Un mondo dove ogni giorno tutti i bambini potranno essere liberi di crescere scoprendo cose nuove, un luogo sicuro per tutta la famiglia.

“L’attenzione ai più piccoli, mettendo a frutto il talento dei giovani e creando un ambiente di crescita sano, sereno e che rispetti i bisogni di tutti i bambini, è da sempre, accanto al sostegno dei più fragili, una delle anime che danno vita ad Antoniano”, spiega il direttore dell’Antoniano fra Giampaolo Cavalli.

“Con ‘Casa Zecchino’ – prosegue – vogliamo creare un luogo ancora più accogliente per i bambini, ma anche per i loro genitori; uno spazio in cui, attraverso il canto, la danza e il teatro si potrà conoscere le proprie attitudini e crescere sereni con gli altri. Un luogo dove imparare ad essere sé stessi ed accettarsi, inseguendo la propria passione e non la perfezione”.

‘Liberi di sbagliare’, prosegue fra Cavalli “rappresenta lo spirito con il quale ogni bambino e ogni bambina dovrebbero coltivare la propria passione. La nostra idea è quella di valorizzare la particolarità di ciascuno per esaltarne la ricchezza e farne un’opportunità. ‘Casa Zecchino’ è davvero per tutti: per chi vuole coltivare il proprio talento, ma anche per chi vuole semplicemente divertirsi su un palco, con un microfono o le scarpette da ballo. La passione -conclude- conta più di qualsiasi altra cosa”.

L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è lo sviluppo, in bambini e adolescenti, delle competenze emozionali e relazionali necessarie per gestire efficacemente i rapporti interpersonali, attraverso le potenzialità della musica, del movimento e del divertimento. Competenze che oggi più che mai, dopo due anni di restrizioni, hanno bisogno di essere esercitate, riscoperte e riadattate al contesto in cui, grandi e piccoli, si trovano a crescere. ‘Casa Zecchino’ pensa, infatti, anche ai grandi con attività e laboratori dedicati a mamme e papà: anche loro hanno bisogno di una mano per crescere, per superare i dubbi e le difficoltà.

“L’ambizione – commenta Annarosa Colonna, medico in Neuropsichiatria infantile, che collabora con il Centro Terapeutico di Antoniano – è quella di creare uno spazio culturale accogliente per tutta la famiglia, in cui lo sviluppo della persona sia sostenuto e accompagnato dalle forme di espressione in genere, attraverso attività nelle quali i bambini e ragazzi, ma anche i loro genitori, sono invitati a conoscere le competenze e ad applicarle direttamente attraverso giochi e stimoli”.

Ai tanti corsi di danza, teatro e canto per bambini fino ai 14 anni, si aggiungono laboratori per tutta la famiglia, in cui grandi e piccini, genitori e figli possano giocare con la voce, con gli oggetti quotidiani che producono suoni, costruirne e inventarne di nuovi con l’aiuto delle tecnologie. “Tutte queste attività –conclude la dottoressa Colonna – agiscono sugli stati d’animo più profondi e sulle emozioni, diventano nutrimento per la mente e strumento per sviluppare le potenzialità espressive e creative dei bambini e degli adulti”.

I corsi prenderanno il via lunedì 27 settembre, ma sabato 11 settembre ci sarà uno speciale open day per iniziare a conoscere il mondo di ‘Casa Zecchino’. Maggiori informazioni e l’elenco completo dei corsi sul sito: www.antonianobologna.it