Il Blue Note di Milano, aperto eccezionalmente anche nei mesi estivi, annuncia nuove date per la prima settimana di luglio. A questi concerti si aggiungeranno poi gli appuntamenti del Blue Note Summer Festival, la nuova kermesse che si svolgerà nel jazz club di via Borsieri tra il 12 e il 19 luglio.

Sabato 3 luglio salirà sul palco di via Borsieri il Carlo Atti New Quartet con un concerto speciale dedicato al sassofonista statunitense John Coltrane, pietra miliare della storia del jazz. Dotato dell’orecchio assoluto e di un talento finissimo, il musicista emiliano è considerato uno dei migliori sassofonisti europei in attività: per l’occasione, sarà accompagnato da Andrea Calì al pianoforte, Filippo Cassanelli al contrabbasso e Matteo Rebulla alla batteria.
(Ore 21.00 – 25/20 euro)

Domenica 4 luglio è atteso, per la prima volta al Blue Note, il Bolla Trio, realtà milanese che fa del groove e dell’improvvisazione i suoi assi nella manica: Niccolò Bonavita aka Bolla, Matteo Marchese e Giovanni Agosti. Il gruppo vanta collaborazioni con grandi artisti della scena italiana e internazionale, da Mr. T-Bone a Giulietta passando per Entics, Tonino Carotone, HumbertoAmesquita, SistahAwa e Miles Lacey. In occasione del loro primo concerto nel jazz club di via Borsieri il Bolla Trio ospiterà numerosi artisti, tra cui Davide Borri, Dario Ciffo, Chris Costa, Daniele Diamante, Lelio Morra, Noe e molti altri, per una jam session esplosiva tra funk, jazz, soul, hip-hop e reggae.
(Ore 20.00 – 17/12 euro)

Mercoledì 7 luglio sarà la volta dei The Blind Rats, il quintetto che si definisce “la versione tascabile di un’orchestra swing”. Ispirati dai grandi gruppi vocali degli anni trenta e quaranta, gli artisti del gruppo si ripropongono di portare sul palco le armonie vocali e le sonorità tipiche di quei decenni che si sono perse nel tempo. Amanti del vintage, sono rimasti fedeli a questa loro impostazione anche in occasione del loro nuovo album, ‘Miranda’, registrato direttamente su un nastro da mezzo pollice nel più tradizionale dei modi grazie all’incredibile attrezzatura d’epoca dello studio ‘L’amor mio non muore’ di Forlì.
(Ore 20.00/22.00 – 23/18 euro)