‘In questa eternità’ è il nuovo singolo del cantautore siciliano Mirko Marsiglia un brano che è un inno all’amore ed è stato scritto il giorno in cui è stata data notizia della morte di Franco Battiato, uno dei più importanti punti di riferimento di Marsiglia nella sua formazione artistica e umana.

Lontano da interviste, viaggi e concerti per circa tre anni, Mirko Marsiglia si è dedicato incessantemente a una profonda ricerca personale. Ed è proprio in questo periodo che conosce Franco Battiato, al quale è legato dalla meditazione e una comune visione della vita e delle dimensioni invisibili, dalla ricerca spirituale. Dopo aver assistito a un suo concerto, Marsiglia gli fa dono di un suo dipinto e un disco con la canzone ‘Il Volo’ che Franco Battiato accetta volentieri. Dopo qualche tempo, il cantautore ragusano, a pochi chilometri di distanza da Milo, avrebbe provato a cercare un incontro con il Maestro che sembrava interessato a un primo approccio conoscitivo, ma di li a poco è successo quel che già tutti conosciamo, Battiato è scomparso dalla scena pubblica per problemi di salute.

Nel periodo di assenza dal palco, Marsiglia appare come comparsa nel film ‘Quel bravo ragazzo’ della Medusa Film e Lotus Production, con regia di Enrico Lando, in alcune puntate della fiction RAI ‘Il Commissario Montalbano’, capitanata dal regista Alberto Sironi, con la partecipazione di Luca Zingaretti e due attori molto amati della città di Ragusa, Marcello Perracchio, nelle vesti del dottor Pasquano e Angelo Russo, nelle vesti di Agatino Catarella e, sempre come comparsa, nel film ‘La concessione del telefono – C’era una volta Vigata’, adattamento dell’omonimo romanzo del Maestro Andrea Camilleri.

Il nuovo singolo è accompagnato da un videoclip, girato tra le bellezze naturali e barocche di Ragusa, prodotto dalla nascente etichetta discografica indipendente del cantautore stesso. Una particolarità della copertina di questo singolo, è la sagoma di Franco Battiato in lontananza che svanisce verso la luce. I tibetani parlano del passaggio attraverso il Bardo, luogo in cui ogni essere umano è portato ad attraversare per rivivere la sua vita, con la conseguenza di una nuova reincarnazione o dell’attraversamento definitivo del Bardo stesso.