‘Beviamoci la notte’ è il nuovo singolo dei Pulsar (Riccardo Cipri e Cristian Cugini), una ballad dove nostalgia, consapevolezza e riconoscenza si rincorrono in questo avvicendarsi di  pensieri e momenti di vita condivisi con un vecchio amico. Una dedica sentita a chi da anni percorre lo stesso cammino, un itinerario sospeso nel tempo tra sogni mancati e promesse mantenute.
“Quando si tratta di legami fraterni -raccontano i Pulsar- si fa riferimento, secondo il senso comune, anche ad un rapporto di conflittualità. É interessante però sottolineare come proprio queste diversità, nel corso degli anni, possano trasformarsi in una risorsa. ‘Beviamoci la notte’ -spiegano- è un brano prettamente autobiografico che tende ad enfatizzare la connessione profonda e sincera di due fratelli, che vivono quasi in maniera simbiotica delle esperienze di vita reale, a cui si fa accenno durante tutto il brano”.
“Le esperienze vissute -osservano i Pulsar- scandiscono perfettamente il passare del tempo, partendo dai giochi infantili fino ad arrivare ai primi approcci adolescenziali, mentre nel ritornello viene celebrato il legame tra i due che, anche se lontani, sono uniti da un sentimento viscerale e indissolubile”. Questo assioma é proprio il cuore del progetto ‘Pulsar’ che si erge sul rapporto di fiducia tra i due componenti e la voglia di crescere che li spinge a lavorare quotidianamente pur trovandosi a centinaia di chilometri di distanza.