Il vento soffia ma accarezza piano
Ho scritto frasi su fogli di carta, ah
Così se piove stringo la mia mano
E la posso proteggere se scende l’acqua
Hai visto, basta, poco per rendermi più felice
Brinderò ogni nota per ogni mia cicatrice
L’aria che mi sorride, asciugherà la vernice
Lancerò via i colori macchiandone la cornice

Dimmi dove ti trovi, Alice
Mi ricordi il mare dentro a una conchiglia
Quando facevo musica con la famiglia
A chiudere bombe in studio con Williams
Se questo gruppo sapesse cosa porto dentro
Mi abbraccerebbe così forte da bloccare il tempo
Io bloccherei queste lancette la notte di San Lorenzo
Per soffiare un desiderio puntandolo all’universo
Tu mi sei stata accanto quando papà è andato via
Abbiamo pianto insieme, strozzando l’ipocondria
Come farti stare bene se in testa ho una malattia
Come scalare una montagna ma senza una funivia
Tu scappa, vattene, salvati
A questa storia non ho niente da darle
A volte vorrei sentirmi più leggero
Ma ho un cuore così vuoto mi rende così pesante, Alice.

Se chiudo gli occhi, c’è il vento, ti sento
Nei miei ricordi, l’inverno, ti perdo
Voglio restare a guardare cadere la neve
Suonerò ancora Chopin per una notte insieme
Eh è come se fosse qui, Alice..