In radio ‘Gli anni davanti’, la nuova canzone di Pacifico contenuta in ‘Genitori vs. Influencer Original Soundtrack’ (Edizioni Curci), colonna sonora dell’omonimo film, disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download. Disponibile anche il video del brano per il montaggio di Giulia Bertini.

“Gli anni davanti saranno terribili e fortunati, incerti e pieni di opportunità, proprio come quelli già trascorsi”, sostiene Pacifico. “Non volevo fosse un pezzo consolatorio, è più la presa di coscienza che siamo in mezzo alla vita e molto succede oltre le nostre previsioni e il nostro controllo. E che saremo testardi e se anche non troveremo pace saremo lì, a fare il meglio per noi e per chi amiamo”.

Il cantautore e autore Pacifico è tornato a scrivere per il cinema firmando la colonna sonora di ‘Genitori VS. Influencer’, il film di Michela Andreozzi, una co-produzione Paco Cinematografica e Vision Distribution con la spagnola Neo Art Producciones, prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia. Il film è in programmazione su Sky Cinema Uno, disponibile anche on demand e in streaming su NOW TV. Nel cast Fabio Volo, Ginevra Francesconi e Giulia De Lellis.

 “In realtà -spiega Pacifico- non vedevo l’ora di riprendere a lavorare con le immagini. Sono un cinefilo devoto e onnivoro, amo i blockbuster come i film d’autore con tre linee di dialogo. Michela Andreozzi mi ha contattato tramite Fabio Volo, amico sempre generoso con me. Con Michela non ci siamo mai incontrati, ci siamo solo scritti e parlati. Eppure, la sintonia è stata naturale e immediata. Mi ha citato riferimenti che erano gli stessi miei, aveva la stessa mia necessità di trovare un commento sonoro al film che fosse luminoso, incoraggiante”.

“Ho scritto e suonato quasi tutto da solo -prosegue Pacifico- nel mio studiolo parigino, il Pippapà Studio, in pieno lockdown. Mi sono poi avvalso di collaboratori di valore, con alcuni di loro collaboro ormai da anni: Max Faggioni, ha mixato tutto presso Fonologie Monzesi, il suo studio. E mi ha assistito a distanza colmando le mie lacune tecniche. Antonio Leofreddi ha suonato come sempre impeccabilmente la viola, Silvio Masanotti le chitarre su un brano, Mario Mariotti la tromba. Michela aveva già pensato a mettere una mia canzone, e infatti ‘Le mie parole’ nella versione di Samuele Bersani è a commento di una scena importante del film”.

Photo credit: Daniele Coricciati