‘Mondo Animale’ è il nuovo brano del cantautore romano Bova, brano sulla compenetrazione tra la natura selvaggia e la società con la sua quotidianità e la sue relazioni. La natura e l’animalità rivendicano la loro essenzialità non solo a livello universale ma anche nella dimensione privata, nel rapporto tra le persone, e nello specifico tra due ragazzi che nel tempo delle costrizioni e delle restrizioni delle libertà, ne sentono ancora più forte il richiamo.

“Sono sempre stato attratto dagli animali -spiega Bova- soprattutto da quelli esotici, non addomesticati che vivono in natura. In questo periodo, come se in qualche modo volessi colmare il gap, la distanza, fra le mura di casa e la natura selvaggia, sono stato quasi preda di una ossessione, ho guardato documentari sugli animali selvatici, le scimmie, gli orsi, le tigri…collezionato sullo smartphone foto del national geographic. Cercato su wikipedia informazioni sulle specie più rare e quelle in via di estinzione”.

Il sound, in bilico tra elettricità ed elettronica, si muove tra incastri sincopati e melodie, in un connubio dinamico tra l’indie d’oltreoceano e la tradizione cantautorale italiana di matrice più pop. ‘Mondo Animale’ è anche il titolo dell’album di prossima uscita, primo da solista dopo il disco con la band Bue uscito per Maciste Dischi.

Simone Bova,  giovane avvocato romano, per diversi anni frontman del progetto Bue, band che coinvolgeva alcune eminenze grigie della scena underground romana. Dopo l’uscita del brano ‘Tangenziale’ e dell’ ep ‘Un quarto di Bue’, pubblica per Maciste Dischi l’album ‘L’insostenibile leggerezza di Bue’. Tra le sue influenze ci sono Battiato, i Baustelle, Baglioni i Rem e le sigle dei cartoni animati. Nella realizzazione dei pezzi oltre a suo fratello Daniele, ci sono Riccardo Schiavello e Matteo Portelli (ex Mamavegas) che arrangiano e producono tutte le canzoni.