‘Mioddio’ (Nikto/Artist First) è il nuovo brano del giovane artista Klaus Noir (aka Nicolò Restaini). Il brano parla del legame indissolubile tra amore e morte e dell’eterno conflitto tra la perfezione di un’idea, che nella sua impeccabilità rimane vuota, apatica, e la drammatica realtà, inaccettabile nella sua vera forma.

“‘Mioddio’ – dichiara l’artista a proposito del brano – nasce dal rispecchiarsi nel vitreo sguardo della propria tristezza, capace di ottundere i sensi. L’Io che non accettiamo è come uno specchio che deforma l’anima, mostrandola per ciò che realmente è: un ammasso di sovrastrutture, idealizzazioni e convinzioni errate, frutto di un sogno ad occhi spalancati: ‘Non è amore, è la tua apatia contro la mia'”.

Il video, scritto, prodotto e diretto dallo stesso Klaus Noir e dal regista barese Enrico Acciani, si concentra sull’allegoria delle statue come trasfigurazione dell’amore idealizzato, alla fine del quale restano solo ricordi, come involucri vuoti, esteticamente intatti ma corrotti all’interno. L’Eros, raffigurato dalla donna intenta a spogliare il protagonista dal grigiore delle statue, simboleggia la rinascita di un sentimento, seppur carnale, e il desiderio di poter morire di nuovo per qualcuno.