(di Maria Elena Molteni)

Palloncini colorati al posto degli spettatori, Fiorello in una nuova parodia di Achille Lauro, vestito di nero con ali e collare di piume, e parte la seconda serata del festival di Sanremo. “Questa è la festa dell’Unità delle poltrone” scherza Fiorello entrando in sala dalla platea: “finalmente riconosco il festival”. Sulle sue piume scherza: “è lo zainetto dell’asilo di Achille Lauro (“il mio pneumologo preferito”). Qualche battuta sull’attualità, da Draghi che manda un messaggio con un piccione viaggiatore “perché lui non usa social”. Solo che “il piccione viaggiatore ha visto Achille Lauro e si è innamorato” scherza ancora lo showman. E comunque Draghi “ci guarda mentre con la sinistra scriveva la finanziaria”. Cosa contiene la missiva? I complimenti: “grazie, ieri sera mi avete fatto abbassare lo spread”. E ancora su Zingaretti e Barbara D’Urso: “il Pd se l’è presa”. Infine un appello alle istituzioni: “organizzate una potente campagna vaccinale. Vaccinateci tutti così che questo incubo finisca”.