Il video di ‘Viaggi della Mente’ (Trident Music/Polydor) di Daria Huber è disponibile su Youtube. Il brano nasce in una monotona giornata di lockdown, tra una video lezione e l’altra e qualche nota appena accennata al pianoforte. Giovanissima, ha vissuto a quel pianoforte un sogno a occhi aperti per sfuggire alla realtà e creare un brano che conduce in un viaggio immaginifico verso una vita diversa. Un inno alla positività, un invito a guardare le cose da nuove prospettive, vivendo in un luogo in cui non esiste il disturbo e ognuno è libero di vivere semplicemente com’è.

Il video, diretto da Alice Bulloni con animazioni di Roberta Tufigno, muove dall’idea di rappresentare il distacco dalla realtà grazie al potere dell’immaginazione, proprio inserendo l’immaginario nel reale. Diventa così il riflesso perfetto della dimensione creativa della giovane cantautrice, del modo in cui percepisce il suo brano e ciò che vuole comunicare: “Credo che siamo riusciti a rappresentare la canzone in tutte le sue sfaccettature con questo video -spiega l’artista- che rappresenta non solo la voglia di fuggire dalla realtà creandosene un’altra a seconda delle proprie necessità, ma anche il comune comportamento umano del voler vedere qualcosa anche dove non c’è niente, per illudersi di stare bene”.

La regista, insieme a Daria Huber, ha immaginato un mondo in cui ogni cosa su cui l’artista posa gli occhi prende vita e diventa esattamente come lo vorrebbe: “è come se questo video fosse nato per questa canzone, come se l’avesse subito capita. È stato bello. Probabilmente -sottolinea la regista- abbiamo lo stesso approccio alla realtà, io e Daria, e questo ha sicuramente aiutato a raggiungere la sincronia necessaria per realizzare qualcosa di bello insieme”.

Le animazioni di Roberta Tufigno sono la ciliegina sulla torta, del resto il bello è proprio che attraverso esse si può dare vita a tutto ciò che si immagina: “quando Alice ha proposto di trasformare il cielo in mare -commenta- mi sono stupita di quanto sia stato naturale per me disegnare delle balene tra i palazzi di Milano, forse perché tutti noi sogniamo che i piccioni si trasformino un giorno in qualcosa di più poetico e meno grigio”.

Viaggi della Mente è interamente composto da Daria Huber, testo e musica, con la produzione artistica di Beppe Stanco, con il supporto di  Agostino Mennella e Massimo Abbruzzese