Terzo capitolo dell’artista cagliaritano Joe Perrino (all’anagrafe Nicola Macciò) alla riscoperta del repertorio di canzoni tradizionali della ‘mala’. Anticipato dal singolo ‘La gelosia’ è disponibile l’album ‘Canzoni di Malavita – vol. 3  Per Grazia Non Ricevuta’ (Freecom Music/Believe).

“In questo disco -racconta Joe Perrino- ho raccolto le esperienze e le suggestioni vissute all’interno delle carceri cagliaritane e le ho tradotte in canzoni. A cominciare da ‘Quattro Stagioni’, che mette a fuoco la lenta scansione del tempo della reclusione, per finire con ‘Ricominciare da capo’, ultimo brano dell’album che racconta come poter ricominciare a vivere, facendo tesoro degli sbagli del passato. Come un percorso circolare, catartico, in cerca di redenzione. Una redenzione -conclude- che la maggior parte dei carcerati non conoscerà mai”.

Iniziato nel 2010 con l’album ‘Canzoni di Malavita’ e prima ancora con il progetto ‘Operaio romantico’, il percorso di Joe Perrino si configura come una denuncia delle condizioni di vita nelle carceri e dipinge un accorato affresco di alcune storie di vita dei detenuti. Un album degli ‘ultimi’, che strizza l’occhio, anche geograficamente, all’opera di Fabrizio De André.

I brani di ‘Per Grazia Non Ricevuta’ andranno a costituire la colonna sonora dell’omonimo film documentario, interpretato dallo stesso Joe Perrino insieme all’artista sassarese Giovanna Maria Boscani, che uscirà nel corso del 2021. A bordo di un’Ape Piaggio trasformata in un’opera d’arte itinerante, i due protagonisti gireranno le carceri della Sardegna, recuperando direttamente dalle mani dei detenuti i loro scritti, disegni, dipinti e piccole sculture che racchiudono il loro desiderio di riscatto e redenzione e con i quali finiranno di decorare l’Ape.