‘Dove siamo sempre stati’ è il nuovo singolo del producer, scrittore e regista Lory Muratti, estratto dall’originale spoken album ‘Lettere da altrove’ (Riff Records/the house of love), disponibile in radio e in digitale e accompagnato da un videoclip.

Si tratta, spiega Lory Muratti di “una lettera scritta dal futuro e indirizzata alla ‘protagonista dell’assenza’ dentro la quale suoni e visioni riaffiorano alla memoria restituendoci il ricordo di un amore lontano e l’eco di una domanda rimasta senza risposta che, ripetendosi struggente, ci guida verso il finale. L’inganno dei ricordi confonde così le acque rendendo impossibile la ricostruzione dell’esatta sequenza di eventi che ha portato la giovane donna a perdersi tra flutti dove immaginazione e realtà si mescolano dando vita a una nuova dimensione. È forse lì che i due amanti erano diretti quando hanno deciso di cambiare strada e venire al lago? È quello il luogo-non luogo dove sono sempre stati e grazie al quale non dovranno mai più perdersi?”.

Il videoclip del singolo, scritto, diretto e montato dallo stesso Lory Muratti, apre una finestra sul tema dell’assenza e della perdita osservata con gli occhi di chi crede che la fine rappresenti di fatto un nuovo inizio. Interamente girato nelle acque del Lago di Monate (VA), il videoclip, raffigura un viaggio subacqueo in cui i ricordi del protagonista si annidano e riaffiorano mescolandosi a una vasta simbologia che prende forma tra suggestivi colori e liquidi riflessi. È in questa rappresentazione visiva del subconscio che risiede la memoria di una donna tormentata ed eterea che fu ritrovata annegata fra le acque del lago in circostanze misteriose. Una personale rilettura della ‘fallen woman’ vittoriana, figura che negli anni ha rivestito un ruolo cardine in tutta la produzione letteraria e musicale di Lory Muratti.

 

Photo credit: Nicola Chiorzi