(di Daniele Rossignoli) “Io e Alessandra abbiamo tenuto botta quando tutti pensavano fossimo solo un progetto televisivo, un prodotto da talent quindi poco credibili. Ora siamo ancora qui, a distanza di dieci anni, a cantare insieme, come amiche ma soprattutto come artiste, consapevoli di quanti anni di lavoro abbiamo alle spalle”. Così Emma replica alle critiche, di essere un prodotto televisivo, frutto dei talent, al pari della sua amica e collega Alessandra Amoroso, quasi che questo sia da considerarsi di serie B. In occasione della presentazione alla stampa del loro singolo ‘Pezzo di cuore’ (in radio e su tutti gli store e piattaforme digitali da venerdì prossimo, 15 gennaio), Emma e Alessandra Amoroso hanno saputo tener botta anche alle domande dei giornalisti: “in questi anni -ha sottolineato Emma- abbiamo lottato, tenuto duro, siamo cresciute nonostante fossimo sempre messe sotto una lente di ingrandimento, come se il successo ottenuto attraverso il talent non fosse merito nostro”.

‘Pezzo di cuore’, prodotto dal pianista e compositore Dardust e scritto assieme a Davide Petrella, è anche il frutto di questi dieci anni di lavoro e di amicizia tra le due artiste: “è nato di istinto. Una mattina -ha spiegato Emma- mi sono svegliata con l’idea di fare questa cosa con Alessandra. Nessuno sapeva niente, neppure le nostre case discografiche. La nostra -ha precisato- è stata una presa di posizione artistica che ha dato i suoi frutti. Non c’è stato nessun lavoro a tavolino, niente di calcolato prima. Tutto è nato spontaneamente e rapidamente” ed ecco spiegato anche il perché il brano non sia stato presentato per il prossimo Festival di Sanremo.

“I nomi degli artisti del Festival erano già stati fatti -ha spiegato Emma- e questa canzone è nata dopo. Da adesso lavoreremo affinché il brano possa avere il risalto che merita”, magari andando proprio al Festival di Sanremo in qualità di ospiti. “Nessuno ci ha detto niente -ha precisato Alessandra Amoroso a tale proposito- ma è chiaro che la risposta sarebbe ovvia. Sanremo è un palco così importante che rappresenterebbe un’ottima occasione per questa nostra unione discografica”.

Tornando a ‘Pezzo di cuore’, il brano è sicuramente autobiografico, è un dialogo tra due donne, due amiche con due percorsi e due personalità differenti, ma sempre alla ricerca di emozioni e di verità partendo, soprattutto, dall’amore verse se stesse. “Ritengo sia una canzone universale -ha sottolineato Emma- e cantarla insieme ad Alessandra è stato facile. Per farlo ci vuole un grandissimo pregio che è quello di sapersi ascoltare: se uno non ascolta l’altro difficilmente vengono fuori delle emozioni. Io e Alessandra -ha aggiunto- siamo fondamentalmente due persone diverse ma nella nostra diversità sappiamo ascoltarci. Quando due persone sanno ascoltarsi, automaticamente le loro voci vanno insieme e sanno raccontare la stessa storia”.

Una storia comune e due vite vissute per la musica. Le carriere di Emma Marrone e Alessandra Amoroso sono iniziate con la vittoria di ‘Amici’ per poi proseguire su binari paralleli, ognuna alla ricerca della propria identità. Nell’arco degli ultimi 10 anni, hanno condiviso il palco ritrovandosi a vivere insieme momenti fondamentali della loro carriera o ancora a lottare per importanti battaglie sociali, contro preconcetti e violenze.

“Sicuramente in questo ultimo anno -ha precisato Alessandra Amoroso- abbiamo imparato molto a stare da soli a guardarci dentro. Io ho fatto i conti con me stessa. In tutto questo l’importante è ritrovare l’amor proprio, quel sano egoismo che ci permette di essere al primo posto, senza nulla togliere agli altri, ma dando le giuste priorità alle cose”.

“Il nostro mestiere -ha aggiunto Emma- spesso ci mette di fronte a tante critiche, a tanti giudizi. Quando si impara ad amare se stesse, ad avere rispetto per se stesse, automaticamente si impara anche ad amare e rispettare gli altri. Spesso, nella vita, ho anche vacillato di fronte a certe critiche che mi hanno portata, a loro volta, ad essere molto critica, forse anche troppo, con me stessa. Adesso però ho fatto pace con questo sentimento, mi voglio molto, molto bene ed è forse per questo che gli altri, adesso, hanno trovato una fessura di luce dove entrare piano piano”.

Per quanto riguarda il prossimo futuro: “è molto, molto incerto -ha osservato Alessandra Amoroso- quindi questa ripartenza bisogno di farla ‘passino’ per ‘passino’, vedere cosa succede oggi, lavorare sul presente. Poi, se mai dovesse accadere un disco o un tour insieme, andrebbe benissimo. Siamo due amiche, due colleghe e ci troviamo molto bene insieme”.

Per Emma invece, il futuro significa portare a termine quel tour, cancellato a causa del Covid, che doveva seguire l’uscita del suo ultimo album ‘Fortuna’ e che doveva celebrare i suoi primi dieci anni di carriera: “Devo assolutamente chiudere quel capitolo -ha spiegato- e lo farò in tutti i modi possibili. Mi adeguerò a tutto ciò che sarà necessario -ha precisato- ma devo far ripartire tutto. Il mio album, ‘Fortuna’ non ha avuto modo di esplodere e quest’anno tornerò sicuramente in tour, ad ogni costo”. Ed appare da subito scontato “che Alessandra sarà mia ospite ovunque lo riterrà opportuno. ‘Pezzo di cuore’ -ha concluso Emma- è una canzone nata per essere cantata dal vivo”.

Il brano, in pre-order e in pre-save su Spotify (https://pld.lnk.to/PezzodiCuore) sarà inoltre disponibile in edizione limitata nella versione vinile 45 giri, acquistabile in esclusiva sul sito di Universal Music Italia.

 

Photo credit: Chiara Mirelli