Mi chiami amore mio

amore folle amore pazzo

e poi te ne vai con il peggio del palazzo

e non dire proprio niente

se poi mi arrabbio

Mi chiami amore mio

e poi mi tradisci

solo perché

la domenica vado a calcetto

perché la Roma

non ha vinto lo scudetto

E poi mi stringi forte

fino alla morte

anche se non te ne fotte

e poi mi tieni la mano, mano

Ti volevo sposare

non ti volevo mai cambiare

ti volevo portare le ciliegie sull’altare

ti volevo addolcire

si ti volevo addolcire

perché sei strana

come poche

Mi chiami amore mio

e poi mi punisci

dimmi perché

c’hai la faccia separata del mento

tu sei di là ed io sul divano letto

E poi mi spingi forte

fino alle stelle

ma come le foglie morte

voliamo via lontano, piano

Ti volevo sposare

non ti volevo mai cambiare

ti volevo portare

le ciliegie sull’altare

ti volevo addolcire

si ti volevo addolcire

perché sei strana come poche

e poi all’improvviso chiami

che hai paura dei fantasmi

io c’ho paura delle vespe

quando si posano sui sassi

Ti volevo sposare

non ti volevo mai cambiare

ti volevo portare le ciliegie sull’altare

ti volevo addolcire

si ti volevo addolcire

perché sei strana come poche.