Gaudiano è tra i dieci finalisti che si sfidano oggi, giovedì 17 dicembre, al Teatro del Casinò di Sanremo, per aggiudicarsi un posto tra le Nuove Proposte dell’edizione 2021 del Festival di Sanremo. L’appuntamento verrà trasmesso in prima serata su Rai1, Radio2 e Raiplay. Il cantautore pugliese porta dal vivo la sua ‘Polvere da sparo’, brano che gli ha permesso, tra le oltre 900 canzoni pervenute alla Rai per questa edizione, di arrivare alla finale tra le Nuove Proposte di questa sera. ‘Polvere da sparo’ (Leave Music/Adom/Sony Music) è una canzone pop dalle ritmiche incalzanti. Al centro, uno dei tabù della nostra società: il dolore per la perdita di una persona amata.

“‘Polvere da sparo’ -sottolinea Gaudiano-  è la canzone che non avrei mai voluto scrivere. Il 28 marzo 2019 è venuto a mancare il mio papà. E questa canzone è il prodotto di tutte le riflessioni che ancora oggi mi accompagnano e mi aiutano nella medicazione quotidiana di questa ferita. Credevo di non essere allʼaltezza del dolore che provo, invece poi ho trovato le parole o forse loro hanno trovato me”.

Gaudiano descrive la parabola della sofferenza e racconta il sentimento di impotenza davanti alla malattia; la rabbia che brucia dentro quando si comprende che non c’è più nulla da fare; il senso di solitudine di fronte al lutto. È una canzone dell’assenza, che però fa spazio a qualcosa di nuovo: solo accettando questo, si può nascere una seconda volta e riconoscersi, dando un nuovo senso all’esistenza. La musica diventa allora lo strumento attraverso il quale pronunciare il dolore ed esorcizzarlo. ‘Polvere da sparo’ parla di cuori gonfi d’amore e allo stesso tempo infranti. Di rabbia, di demoni, di ricordi e di rinascite.