Le difficoltà del vivere a migliaia di chilometri da casa, le paranoie e le incomprensioni di una storia a distanza, un ‘non è niente’ pronunciato in un messaggio vocale e la voglia di tornare a casa per rimettere a posto le cose: questo è ‘Londra’, il brano dream pop di Leotta che mescola l’elettronica anni ’80 a sonorità più attuali e contemporanee. “‘Londra’ nasce nei primi giorni dell’autunno di questo assurdo 2020”, spiega Leotta. “È stata proprio la surreale condizione che stiamo vivendo -sottolinea- a ispirare la genesi di questo brano, realizzato in collaborazione con l’autore Giuliano Fondacaro, che ha scritto il testo”. Il brano, così come l’intero ep di prossima uscita, è stato prodotto, registrato e arrangiato presso il NuevArte Studio di Carlo Longo, arrangiatore e produttore.