‘Pianeta meraviglioso’, il nuovo singolo di Marco Sanchioni, estratto dal suo ultimo album ‘La pace elettrica’ racconta di quando da bambini si vive la vita con innocenza ma anche con ingenuità, ed è da adulti che si comincia a comprendere dove si è capitati e quali dinamiche regolano la vita degli umani nel mondo. Viviamo su un pianeta bellissimo, ma anche pieno di paure, incomprensioni, contraddizioni ed ipocrisie volte a deprimerci e disorientarci, ma soprattutto a dividerci.

“Il nuovo singolo, estratto dal mio ultimo album -sottolinea l’artista- lo trovo  in qualche modo in sintonia con i tempi che stiamo vivendo, pur essendo un brano scritto almeno quattro anni fa. Sono tempi, questi, d’incertezza, d’inquietudine e di silenzioso panico latente, dove la consapevolezza di sé e del proprio potenziale dentro un pianeta sempre più caotico sono e saranno il vero punto di forza. La connessione con la vita arriverà… recita il brano, ad un certo punto; e così sarà, non prima di essere passati attraverso il dolore e l’oscurità”.

Il videoclip ufficiale del brano, diretto da Raffaele Filippetti e Mirco Cancellieri mostra la bambina vestita di bianco che rappresenta l’innocenza e  l’uomo vestito di nero che invece rappresenta il subdolo e la strategia; i due si contendono il pianeta. Quando alla fine arriva l’uomo TAO a sgonfiare un mondo vuoto ed inconsistente, la bimba la prenderà quasi a ridere e se ne andrà con l’uomo TAO, mentre l’adulto, maturo ma insicuro e suscettibile, cadrà nella totale disperazione.