(di Daniele Rossignoli) Crotti B, giovane rapper milanese, veste i panni di Diabolik e dedica il suo nuovo singolo a ‘Clerville’, l’immaginaria cittadina francese, nata della fantasia delle sorelle Giussani, dove vive il ‘re del male’. ‘Clerville’ (Noise Symphoni/Indieffusione), in rotazione radiofonica in questi giorni “è nata in una notte insonne che, con un po’ di nostalgia, mi ha portato a pensare a quando ero piccolo e leggevo Diabolik”, spiega Crotti B intervistato da IlMohicano. “Mi sono ritrovato in questo mondo con la fantasia, un mondo fatto di furti e rapine assieme a Eva Kant“.

Nel brano Diabolik appare un po’ come un ‘ladro di parole’ “termine che ho coniato per spiegare quando qualcuno di toglie la parola di bocca, parola che hai sulla punta della lingua ma che non riesci ad esprimere. Capita che ti venga in mente qualcosa ma che non trovi le parole giuste per esprimerti. Ecco che allora interviene il ‘ladro di parole’, che te le toglie letteralmente dalla bocca”. Un ladro di parole ma anche di cuori e di pensieri.

Nato e cresciuto all’Ortica, popolare quartiere milanese, Cristian Cavalli racconta di quanto sia difficile avere la nomea del tipo rude. Il suo modo di abbigliarsi e di atteggiarsi sono mezzo di discriminazione in ambito lavorativo e, talvolta, anche con le ragazze con cui si approccia. Nella città di Milano si sente osservato speciale, come il classico elemento che se non fa strada con la musica la sua fine sarà proprio la strada stessa e il suo futuro sarà simile a quello di Diabolik, ma con meno successo. “Milano è città la città dei sogni per chi viene da fuori -sottolinea- un po’ meno se ci vivi. Milano è una bellissima città, con il suo caos, la sua vita frenetica, non si ferma mai, ma la mia città ideale è proprio Clerville”.

Quanto al brano “‘Clerville’ -spiega Crotti B- è un po’ una mosca bianca perché gli altri brani, che spero possano far parte di un disco e che ho già pronti, saranno molto più forti. Parleranno di me e riveleranno nuove carte. Si differenziano da ‘Clerville’ per le sonorità, con Crotti B che sarà sempre il filo conduttore tra loro ma ognuno con le sue caratteristiche”.