Saturno’ è il nuovo singolo di Calvino (Niccolò Lavelli) che torna per rimetterci in discussione, per proporre un punto di vista diverso da ciò che nel nostro quotidiano è prevedibile: un nuovo filtro sulla realtà,  un vero e proprio percorso di psicanalisi musicale. ‘Saturno’ suona come il ritorno sulla Terra dopo un viaggio interstellare, da Saturno a casa, come a volerci raccontare dov’era effettivamente finito Calvino, prima del suo ritorno sulle scene musicali. Un nuovo inizio con l’obiettivo di fare proprio questo: introdurci in un mondo con altre leggi e creature, punti di vista diversi e un’energia tutta nuova.

‘Saturno’, come spiega Calvino “racconta uno spazio collocato ai confini del sogno, in quegli attimi che esistono tra il sonno e la veglia, nel passaggio tra questi due mondi.  E’ il primo singolo perché è un cancello di ingresso, una porta, un ponte, un battesimo per entrare nel disco e iniziare a familiarizzare con questo nuovo mondo.
La destinazione è ancora sconosciuta, così come anche la nostra forma ed il motivo di questo viaggio. Per ora, c’è solo il buio che ci poggia la sua mano sulla fronte. Nelle prossime tappe potremo recuperare la memoria, che per qualche motivo ora è andata persa, potremo scoprire chi siamo e cosa ci facciamo qui. Per ora -conclude- seguiamo la corrente, il synth iniziale è il rombo dei motori che si fa sempre più forte, le ritmiche i suoni della scocca dell’astronave a contatto con l’atmosfera, le parole l’unica mappa di questo territorio”.