Invitato a suonare sul palco di San Siro a soli 12 anni da Bruce Springsteen e ribattezzato, in seguito alla sua performance, ‘Guitar Man’ dallo stesso ‘Boss’, Leo Meconi torna con un nuovo singolo ‘Angels & Outlaws’ (Azzurra Music). L’artista, classe 2004, ha iniziato a maneggiare la chitarra dall’età di 7 anni ed ha iniziato a comporre le sue prime canzoni a 12 anni. Influenzato sin da piccolo dalla musica folk rock di Bob Dylan, di Johnny Cash, di Elvis Presley e soprattutto di Bruce Springsteen, negli ultimi anni Meconi si è appassionato anche al pop di Ed Sheeran, Shawn Mendes e Lewis Capaldi.

Il giovane cantautore è stato notato anche da Dodi Battaglia, che ha curato la produzione artistica del suo primo disco di inediti ‘I’ll Fly Away’, pubblicato a novembre 2019 (Azzurra Music), preceduto da due raccolte dei suoi autori preferiti e quattro inediti scritti da Leo in giovanissima età, tra cui ‘Guitar Man’, brano che racconta proprio la serata del 5 luglio 2016 a San Siro. A luglio di quest’anno è stato pubblicato il singolo ‘Self-Respect’, interamente realizzato da remoto durante il lockdown.