Credi di entrare e uscire quando ti pare

ma la mia vita non è un centro commerciale

ti prendi il diritto di assumerti il rischio

ma dopo scappi senza fare neanche un fischio

credo sia colpa mia della mia malattia

mi perdo follemente solo per chi scappa via

oppure è colpa tua ma non lo so

è meglio se non parlo più di donne e derivati per un po’

però una cosa voglio dirla

non ho mai capito perché l’odio alimenta la scintilla

ci tiene appesi come le mele al ramo

al primo temporale cadiamo

ma poi non ci arrendiamo

quando maturi lo capisci che l’amore è per i duri e noi lo siamo

annienta i falsi non ha segreti

amore scopo della vita che ci tiene in piedi

sei la più bella qui sul suolo io non cammino

volare è il premio più glorioso del destino

che mi hanno predetto che mi sono imposto

ma a volte già mi immagino dentro a un fosso

vorrei restarti affianco

ma le parole come lame mi hanno fatto sanguinare e sono stanco

di ridere e scappare, sognare, uscire

che dico è quello che volevo ma non te lo posso dire

però una cosa voglio dirla

non ho mai capito perché l’odio alimenta la scintilla

ci tiene appesi come le mele al ramo

al primo temporale cadiamo

ma poi non ci arrendiamo

quando maturi lo capisci che l’amore è per i duri e noi lo siamo

annienta i falsi non ha segreti

amore scopo della vita che ci tiene in piedi

e nel tempo di un sospiro preso male

mi ricordo che cantare è la cura naturale

per un cuore da buttare per un albero che cade per un gatto senza cane

ma un’altra cosa voglio dirla

non ho mai capito perché il pendolo del cuore troppe volte oscilla

ci tieni appesi però alla stessa ora

al primo temporale ci ignora

e poi dopo ci implora

quando maturi lo capisci che l’amore è per i duri e ti colora

annienta i falsi non ha segreti

amore scopo della vita che ci tiene in piedi.