(di Daniele Rossignoli) ‘Baila’ è il nuovo singolo di Silvia Lo, un brano pop, ballabile “che racconta della voglia d’estate, la voglia di divertirsi al massimo assieme agli amici. Sebbene l’estate sia ormai passata -spiega Silvia Lo intervistata da IlMohicano– dopo tutto quello che è successo quest’anno, vuole essere un segnale di ripartenza. Volevo lanciare un messaggio positivo, un modo per non far dimenticare l’estate appena terminata”.

Al suo quarto singolo inedito da solista,  scritto insieme ad Antony Pizzolante (testo) e Vinn Camporeale Ballerini, Matteo Besana e Dennis Bismak (musica), il brano è accompagnato da un video girato a Milano. La produzione è della Stay Record, mentre le edizioni sono de I Nomadi. Ma Silvia Lo non si è fermata e sta già lavorando ad un quinto singolo in vista di un album che dovrebbe uscire nei primi mesi del 2021.

Un’estate, quella di Silvia Lo Giudice, caratterizzata, come per molti altri suoi colleghi, dalle rinunce ai live anche se, spiega, la sua duplice veste di cantante pop e cantante lirica le ha consentito, a settembre, di esibirsi in teatro: “a luglio mi sono laureata in canto lirico e a inizio settembre ho partecipato ad un’opera comica, ‘Orfeo agli inferi’ di Offenbach in occasione del festival dell’opera nelle Marche”. Una doppia veste che Silvia Lo riesce a indossare disinvoltamente “sono per me intercambiabili” anche se “prima o poi dovrò fare una scelta precisa. Per il momento mi godo questa mia doppia vita di cantante pop e cantante lirica”.

“La musica lirica -sottolinea- è sempre stata un mondo un po’ a sé. Negli ultimi tempi però c’è stato un avvicinamento della musica pop alla lirica, sopratutto da parte dei giovani che fino a ieri ritenevano la musica lirica lontana dai loro gusti. Ora -prosegue Silvia Lo- la pop-lirica sta avvicinando i giovani al mondo della musica classica, con un certo successo. E’ importante -conclude- far sapere ai giovani che la lirica non è solo ciò che ascoltano ma c’è dietro tutto un mondo bellissimo, dove si possono scoprire tante cose interessanti”.