Non so dove che porti
Non credo agli impostori
Siamo cliché dissolti
In mezzo a distorsioni
Siamo i soliti stronzi
Non perdiamo i valori
Alla fine ciò che conta
E che te lo autoimponi
Una borsa di bulloni
Ma mancano dei pezzi
Buttare i rancori
Ci rende diversi
Perché traggono amarezza
Dentro specchietti rotti
Suona la sveglia
Vedo ricordi frammentari
Solo i pezzi fondamentali
Siamo piani distorti
Irrazionali
E che vuoi che mi importi
Se conta porsi, classificare
Stretti i polsi
Mi posso incorticare sopra i muri
Come i rami
Il potere è una spirale
Crea buchi spaziali
Solo se ci cadi dentro
Uscirne fa male
Perché il retro spеttro, fa scintille
Ci fa orbitare
Ne siamo così attratti
Fascino o inquiеtudine
E che siamo astri
Nascosti tra le nuvole
Le intuizioni disfatte
Vedo i leoni sulle mappe
Vedo tempo e spazio
Sopra un asse
Senza gravità
Se qualcosa mi tornasse
Darei valore alla realità
Immagina senza un confine
Non accetta scuse l’anima
Al di là di inizio e fine
Non c’è luce
È in trappola

Siamo alieni
Con un microfono
Mi perdo
Buchi neri
Scorrono dal rubinetto
Con un microfono
Mi perdo
Siamo alieni
Scorrono
Dal rubinetto
Buchi neri

Buchi neri scorrono
E ci cado ancora dentro
Sono sul cordolo
Di un istante fermo
Sta spiovendo dentro l’argine
Acquazzone
Che a forza di riempire pagine
Condisco malumore
Ma non scendono lacrime
Restano sedate
L’umore è un fermo immagine
E’ un pagamento a rate
Ed urlo ma non mi sente nessuno
Il mondo è furbo? Sono patetico
Il futuro è tossico? Sono poetico
Non resta nessuno
E’ logico, è lecito
Quanti passeggeri su vagoni
Che se non fosse ieri
Sarebbero emozioni
Non c’è bisogno che chiedi
Basta che ti muovi
Convalido un biglietto in fretta
Salgo e scendo un ora e mezza
Forse sbagliamo in partenza
Ricordi sparpagliati
Li devo ordinare?
Paradossi temporali
Ma senza la chiave
Tra giornate nervose
Vorresti andare via
Forse è il peso delle cose
Che sfianca l’energia
Sono chiuso in un contenitore
Ignorando le incertezze
Sono uno contraddizione
Inversione quattro frecce
In una strada di ostacoli e difficoltà
Sono più là che qua
Di fatto ho la testa nello spazio
Sopra le nuvole in uno shuttle
Sarebbe utile lo schianto

Siamo alieni
Con un microfono
Mi perdo
Buchi neri
Scorrono dal rubinetto
Con un microfono
Mi perdo
Siamo alieni
Scorrono
Dal rubinetto
Buchi neri