Su tutte piattaforme digitali ‘Toccaterra’ l’album di Emma Nolde pubblicato su etichetta Woodworm/Polydor/Universal Music. Anticipato dai singoli ‘(male)’ e ‘Nero Ardesia’, ‘Toccaterra’ è l’album d’esordio di Emma Nolde: otto canzoni scritte dalla giovane cantautrice toscana, insieme ai produttori Renato d’Amico e Andrea Pachetti, che parlano di temi intimi e personali, storie raccontate attraverso la musica “perché la musica -afferma- è la miglior forma d’espressione che conosca”.

‘Toccaterra’ è il risultato di anni di concerti suonati dal vivo e dell’urgenza di mettere per iscritto i propri sentimenti e le proprie emozioni. Così sono nate le canzoni dell’album, ‘(male)’, ‘Nero Ardesia’, ‘Berlino’, ‘Resta’, ‘S-Fiorare’, ‘Sorrisi Viola’, ‘Ughi’, ‘Toccaterra’.

“Ci sono tre date che mi ricorderò sempre -sottolinea Emma Nolde-  il giorno in cui sono nata, l’anno della caduta dell’impero romano d’occidente e il 4 settembre 2020, che sarà un po’ come il mio secondo compleanno. Più che un album è una collezione di canzoni personalmente necessarie. Si intola ‘Toccaterra’, come una sorta di imperativo stanco. Un imperativo che avrei avuto bisogno di sentirmi dire e che alla fine mi sono detta da sola. ‘Toccaterra, Emma! Guarda la realtà. Abbi il coraggio’. Ma non ci sono riuscita subito. Amavo sì, tanto, ma lo facevo da sola. Avrei voluto che qualcuno mi svegliasse e prendesse per me una decisione radicale, ma potevo farlo solo io. Dove meglio cercare radici, se non toccando terra tanto da sprofondarci, tanto da diventarne una parte. Da qui -conclude- si inizia, dalla mia voglia di realtà e dalla mia incapacità di guardarla negli occhi”.