Anche il Gruppo A2A ha scelto di essere al fianco del Teatro alla Scala, di cui è fondatore sostenitore, venerdì 4 settembre quando alle 20.30 nel Duomo di Milano il maestro Riccardo
Chailly, con l’Orchestra e il Coro del Teatro alla Scala, dirigerà la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi per commemorare le vittime del Covid. Per l’evento è atteso il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, insieme all’arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini e al sindaco di Milano e presidente della Fondazione Teatro alla Scala Giuseppe Sala. “Siamo grati alla Scala per il nostro coinvolgimento nel concerto del prossimo venerdì, consentendoci di essere vicini alle famiglie delle vittime, alle persone e alla comunità. Milano, con questo momento dedicato alla memoria, dimostra come cultura e arte siano nella sua identità quanto il coraggio dei suoi cittadini” ha dichiarato il presidente di A2A Marco Patuano. “Il personale del Gruppo A2A si è trovato a dover operare nella prima zona rossa, continuando ad offrire i servizi di pubblica utilità” ha aggiunto l’amministratore delegato Renato Mazzoncini, sottolineando che “non poteva mancare il nostro supporto al primo grande evento culturale collettivo nella città di Milano, pronta a ripartire dopo mesi davvero difficili, nel ricordo di quanto è accaduto”. La serata sarà trasmessa in diretta televisiva da RaiCultura su Rai5 (inizio trasmissione alle 20:15), in differita televisiva da Arte domenica 6 e in diretta radiofonica da Radio3. Prevista la proiezione in diretta su maxi schermo nella Basilica di Codogno, la città simbolo della pandemia, e in tre chiese di Milano: la Parrocchia di San Michele e Santa Rita al Corvetto, il Santuario di Santa Rita alla Barona e la Parrocchia di Sant’Agnese nel quartiere Vialba.