Si sarebbe dovuta tenere il 2 luglio a Bobbio la sesta edizione dell’International Workshop for Young Composers, corso di composizione organizzato nell’ambito delle attività di alta formazione di IDEA–International Divertimento Ensemble Academy, e per i concerti che annualmente aprono al pubblico i lavori del Workshop. Frequentato da compositori provenienti da tutto il mondo, quest’anno il Workshop non si tiene in presenza, ma a distanza, e non a Bobbio, ma a Milano: la pandemia da Covid 19 ha infatti costretto a spostare presso la sede dell’Accademia di Divertimento Ensemble alla Fabbrica del Vapore parte delle attività estive della formazione, tra cui il Workshop di composizione.

E così, mentre Divertimento Ensemble e Sandro Gorli lavorano in presenza alla Fabbrica del Vapore dove si trova la sede di IDEA, i due tutor seguono gli studenti da due capi del mondo, Liza Lim in Australia e Stefano Gervasoni a Parigi, e gli studenti lavorano, seguono le prove, assistono alle lezioni collegati dalle loro case, dall’Europa al Canada, dalla Nuova Zelanda al Sud America, alla Corea.  Non diversamente da quanto accadeva a Bobbio, dove il Workshop si è svolto per cinque anni, anche a Milano il pubblico è invitato a conoscere gli esiti finali del lavoro svolto da compositori e ensemble, in occasione di tre concerti live, allo Spazio Messina 2 della Fabbrica del Vapore. I tre concerti con la musica dei compositori selezionati dall’edizione 2020 dell’International Workshop for Young Composers si terranno venerdì 10 luglio alle 21 e sabato 11 luglio alle 19 e alle 21.

Venerdì 10 luglio. Fabbrica del Vapore, Spazio Messina 2. 21.00

Si ascolteranno i sei pezzi, rispettivamente per flauto, clarinetto, violino, viola, violoncello e pianoforte, scritti dai compositori selezionati dal Workshop per la composizione di brani solistici.

Sabato 11 luglio. Fabbrica del Vapore, Spazio Messina 2, 19.00 e ore 21.00

Sono due i concerti durante i quali conosceremo i dodici compositori selezionati per partecipare all’International Workshop for Young Composers con composizioni per ensemble.

Ma come avviene la selezione dei compositori ammessi al Workshop? I 18 giovani che aspirano a fare della composizione la loro professione, ammessi al Workshop, sono stati selezionati, come sempre, tramite una Call for scores. Superata la selezione, i compositori sono invitati ad inviare una partitura per ensemble per un organico massimo indicato. Le partiture sono oggetto di studio durante il Workshop. Due noti compositori – quest’anno Liza Lim e Stefano Gervasoni – in funzione di tutor analizzano e commentano le partiture, oltre a tenere due lectio magistralis. II progetto del Workshop si conclude appunto con l’esecuzione di tutte le partiture, quest’anno in occasione dei già annunciati concerti alla Fabbrica del Vapore e con la ripresa nella stagione Rondò 2021 di un massimo di tre fra le composizioni studiate ed eseguite.