Ecco #stattacasa scioglilingua-antidoto al coronavirus firmato da Gianni Conte dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore e dall’attrice Mirea Flavia Stellato. Una canzone per raccontare il lockdown, per esorcizzare la paura del coronavirus e mantenere alta l’attenzione sulla questione igiene e norme di sicurezza che ci accompagneranno per i prossimi mesi.

Questi i concetti alla base di #stattacasa, titolo ad hoc sotto forma di hashtag, brano che vede l’inedita collaborazione tra Mirea Flavia Stellato, giovane giornalista ed attrice in forza alla compagnia di Vincenzo Salemme e Gianni Conte, voce solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore, in veste di special guest d’eccezione.

Mirea Flavia Stellato, recentemente apprezzata a teatro ed al cinema con commedie e film di successo quali ‘Se mi lasci non vale’, ‘Con tutto il cuore’ ed una ‘Festa esagerata’ scritte proprio dal regista napoletano, si cimenta, per la prima volta, nelle vesti musicali, come rapper ed autrice del testo, con un velocissimo scioglilingua, giochi di parole.

La giovane attrice partenopea racconta il backstage del progetto: “La passione per gli scioglilingua nasce al liceo quando rileggevo i classici fantasticando storie sui personaggi della mitologia, li chiamavo storylingua. Notavo un grande supporto da parte dei miei compagni di classe ed in seguito ho cominciato a postarli sul web”.

Gli ‘Storylingua’ sono tornati prepotenti in questa quarantena: “Volevo descrivere lo sgomento e lo stupore di quella situazione disperata di chiusura forzata in casa ed ho fatto ascoltare questo esperimento a Gianni e, quasi seria, gli ho chiesto se potesse ispirargli una musica. Mi ha preso decisamente in parola ed è nata, in brevissimo, la canzone che è, a dir poco, travolgente”.