E’ uscito ‘Bigger Love’ (Columbia Records), il settimo album in studio di John Legend, che arriva proprio nel momento in cui il mondo ha forse più bisogno di amore. “Durante questi tempi difficili -sottolinea infatti Legend- alcuni di noi potrebbero chiedersi se sia giusto ridere, ballare o essere romantici. Ultimamente, le immagini delle persone afroamericane nei media ci hanno mostrato con le ginocchia sul collo, in lutto, o mentre esprimevamo la nostra rabbia collettiva. Abbiamo sentito tutti quelle emozioni. Ma per noi è anche importante continuare a mostrare tutte le sfaccettature di ciò che significa essere nero e umano. Attraverso l’arte -prosegue- siamo capaci di fare esattamente quello. Questo album è una celebrazione dell’amore, della gioia, della sensualità, della speranza e della resilienza: tutte quelle cose che rendono la nostra cultura così bella e importante”.

‘Bigger Love'(produttore esecutivo Raphael Saadiq) è composto da 16 tracce, un mix di pop-soul (‘Bigger Lover’, ‘I Do’, ‘Wild’), R&B sensuale e sexy (‘U Move I Move’, ‘Slow Cooker’, ‘Favorite Place’), ritmi ipnotici hip-hop (‘Ooh Laa’, ‘Actions’) e potenti ballad che sono alla base del lavoro di Legend (‘Conversations in the Dark’, ‘Never Break’).

“Non ho l’illusione che la musica possa salvare il mondo o risolvere i suoi problemi -sottolinea Legend rivolgendosi ai suoi fan- ma personalmente, mi sono sempre rivolto alla musica quando avevo bisogno di aiuto per affrontare dei periodi difficili e so che molti di voi hanno fatto la stessa cosa. Per questo non riuscivo ad aspettare l’uscita di questo album. Ho debuttato nel 2004 con un album dal titolo ‘Get Lifted’. E adesso, nell’estate del 2020, spero che questo nuovo disco possa sollevarvi di nuovo, riempire i vostri cuori di amore e ispirazione, darvi qualcosa per farvi ballare, per prendere per mano qualcuno o che possa essere una colonna sonora per fare l’amore”.