Il nuovo tour dei Fast Animals and Slow Kids viene definitivamente annullato date le recenti disposizioni governative a causa del perdurare della situazione legata all’emergenza sanitaria.

“Se tutto fosse andato come sarebbe dovuto andare -scrive la band sui social-  oggi probabilmente noi quattro Fask saremmo stati ognuno in una parte diversa del mondo. Il nostro tradizionale ‘viaggio post-tour’ è uno dei momenti che aspettiamo con più impazienza: viaggiare è il modo perfetto per decomprimere tutto ciò che accade alle nostre esistenze dalla registrazione di un album all’ultima nota suonata dal vivo alla fine dell’ultimo concerto. Quest’anno però la nostra esistenza, così come quella di chiunque altro, è cambiata radicalmente e purtroppo non siamo riusciti a dare una degna conclusione al percorso di Animali Notturni, non abbiamo fatto in tempo a farvi sentire per un’ultima volta questo disco così come lo abbiamo immaginato: suonato dal vivo, davanti a chi ha avuto la fiducia di venire a sentirci suonare, davanti a chi, come noi, cerca la catarsi della musica senza barriere”. 

“Mentre scriviamo queste parole -sottolinea la band- la nostra testa torna ai ricordi di un anno fa, alle date del tour estivo, che sono state tra le più belle della nostra carriera. Eravamo fiduciosi che le prossime avrebbero preso il loro posto nel nostro personale podio mentale ma non ci sarà modo di saperlo, almeno per un po’; come oramai è chiaro a tutti, nessuno può sapere quando sarà possibile tornare alla normalità della musica dal vivo. 

“In virtù del rispetto che da sempre avete riposto nella nostra band abbiamo deciso di non rimandare più ciò che ci sembra giusto fare ed è quindi con un gran peso sul cuore che vi comunichiamo che il tour nel club di Animali Notturni è ufficialmente annullato. Con l’incertezza che dilaga in ogni contesto di ciò che rimane del mondo come lo consociamo, vorremmo però uscire con un’informazione chiara ed univoca riguardo l’annullamento del nostro tour: i nostri biglietti saranno rimborsabili. Questo con i tempi e con le direttive determinate dalle biglietterie o punti fisici dove li avete precedentemente acquistati”. 

“Vogliamo ringraziare per questa possibilità di scelta il nostro staff @woodworm e @locusta e tutti gli organizzatori coinvolti. Torneremo a suonare -assicurano i quattro componenti Fask-  torneremo a viaggiare una volta finito il tour, torneremo a sentirci a casa in un locale di musica dal vivo, torneremo a fare ciò che ci fa sentire vivi e lo faremo insieme. Aimo, Ale, Jac, Ale”.