Si fermano i grandi live dell’Estate 2020, alla luce delle disposizioni governative in tema di salute pubblica che vietano assembramenti di persone. Una decisione condivisa dalla gran parte dei produttori e organizzatori di spettacoli di musica dal vivo. Un segnale necessario che non significa che la musica dal vivo si arrenderà. Lo annuncia Assomusica, spiegando che l’appuntamento con i grandi eventi dell’estate 2020 è rimandato al 2021. Claudio Baglioni, Mario Biondi, James Blunt, Brunori sas, Eric Clapton, Cesare Cremonini, Francesco De Gregori, Niccolò Fabi, Simple Minds e molti molti altri ancora. A saltare anche molti festival, come Collisioni, Milano Summer Festival, Umbria Jazz…