E’ uscito ‘Svegliati’ il nuovo singolo di Amalinze, il rapper vincitore del Giffoni Rap Contest 2019. Insieme al brano anche ‘Ematologia’ (NoGenres) l’Ep con 6 nuovi brani inediti. Amalinze è l’artista che lo scorso luglio ha trionfato al Giffoni Rap Contest 2019 aggiudicandosi il premio dato dalla giuria del contest composta da Don Joe Max Brigante e tre artisti protagonisti della scena musicale italiana come AnastasioShade e Junior Cally.

Prodotto da Dottbul e masterizzato e mixato da Drahte, ‘Ematologia’ contiene sei canzoni personali e autobiografiche nate tra inizio anno e gli ultimi due mesi del lockdown che ha cambiato le nostre vite a causa dell’emergenza sanitaria. Il titolo ’ematologia’ (letteralmente la branca della medicina che studia le patologie del sangue) è stato scelto da Amalinze per raccontare questo periodo della sua vita caratterizzato anche dall’improvvisa malattia che ha colpito suo padre.

Nell’album si affrontano numerose tematiche: dalla malattia alla scrittura come modalità espressiva per scandire i tempi di vita, anche quelli pìù bui (‘Subito’); dell’assuefazione da social (‘Svegliati’); delle amicizie spezzate da errori giovanili (‘Per me’); dell’omologazione musicale e delle frustrazioni che segnano il percorso di un artista (‘Il club’); del rapporto madre-figlia (‘Come stai’); del processo di comunicazione attraverso la modalità espressiva ‘canzone’ (‘La mia voce’).

Un mondo complesso quello di Amalinze in cui l’autore si racconta così: “Ho iniziato a pensare al testo del singolo ‘Svegliati’ nel momento in cui ho letto una statistica sull’uso degli smartphone prima di andare a dormire e al risveglio. La maggior parte di noi guarda il telefono come ultima cosa prima di andare a dormire, e come prima cosa appena dopo essersi svegliati. Ho voluto quindi impersonare lo smartphone, rivolgendomi in prima persona alle persone. Mi pare evidente che la relazione con i social e con gli smartphone abbia perso qualsiasi equilibrio. Siamo assuefatti, dipendenti. E senza fare nessuna morale, – conclude- anch’io mi riconosco in alcuni dei comportamenti che cito nella canzone, ed è proprio questo che mi ha dato la spinta”.

Francesco Nacchia in arte Amalinze, classe ‘89 da Pagani (SA), è dottore di ricerca in Linguistica Inglese e lavora attualmente come docente di Lingua Inglese presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Parthenope’ e ‘L’Orientale’. Il nome d’arte è un un riferimento letterario al romanzo di Chinua Achebe ‘Things Fall Apart’. Attivo dal 2015 dopo una serie di release, nel 2015 partecipa al contest Global Rap Superstar Italy che lo vede raggiungere la finalissima ed infine il 12° posto su oltre 200 concorrenti. Nel 2017 rilascia l’Ep ‘Bugie Timide’ e nel 2019 apre i concerti di Ntò, Luchè, e Enzo Dong.